Cerca

Serie A

Ora il Parma sciopera e il campionato non vale più una cicca

Ora il Parma sciopera e il campionato non vale più una cicca

È tornata. Finalmente. Lei, la grande e imprescindibile costante del calcio italiano. Ubbidisce senza colpo ferire alla seguente regola bislacca: più il pallone tricolore va a puttane, più ottiene risultati sul campo. È successo nel 1982 (dal fotti-fotti del Totonero al trionfo Mundial), poi nel 2006 (dal pruriginoso bla bla delle intercettazioni a Grosso che mette a cuccia la Merkel), fino ai giorni nostri, alle 5 + 1 squadre tricolori protagoniste nelle coppe europee che fanno da contraltare al - perdonate il termine - «bordellone» di serie A.

Del resto di «bordellone» si tratta, quello generato dal Parma che fu di Tanzi e poi di Ghirardi e negli ultimi mesi di Doca, Giordano, Kodra fino allo straordinario Manenti, patron in carica che un giorno sì e l’altro pure tiene a farci sapere che è pieno di grano tipo Onassis e che al limite ha solo un momentaneo problema di liquidità ma «state tranquilli che i soldi stanno arrivando, questione di giorni». Solo che nello spogliatoio dei ducali - quello privato persino delle panchine per poggiare il popò - i giocatori si son rotti i santissimi e ligi al detto «chi visse sperando, morì…» (ci siamo capiti), hanno deciso di incrociare le gambe: niente partita di campionato con il Genoa, basta prese in giro mescolate a inutili atti di misericordia del genere «posticipiamo le partite di 15 minuti per dare un segnale!». Rispondono in coro dallo spogliatoio senza panchine: «E ’sticazzi?». E allora eccoci qua, con un campionato mutilato e falsato, un Palazzo del calcio che non sa che pesci pigliare, ma è bravissimo a scansare le responsabilità («Non è colpa nostra...») e 5 + 1 squadre che ci fanno godere come ricci.

«Evviva l’Italia evviva la Bulgaria» cantava Elio immaginando uno strepitoso gemellaggio tra Paesi allo sbaraglio. Poi vai a vedere e ti accorgi che nella loro serie A i club sono addirittura in numero pari. Fortunelli.

di Fabrizio Biasin

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • amsicora

    28 Febbraio 2015 - 18:06

    vergognati del tuo campionato cartonato biasin .... questo è stradominato dalla juve............ ti facevo più onesto intelletualmente ................ sei complice di un petroliere frustato e di un galliani qualsiasi ....

    Report

    Rispondi

    • Anna 17

      Anna 17

      01 Marzo 2015 - 09:09

      E' talmente lapalissiano che certe stelle brillano di luce riflessa e non di luce propria, che ignorarle è da ottusi beceri. Certe società, per il male che hanno fatto al calcio italiano andrebbero radiate, altro che parlare di cartone. Vergogna.

      Report

      Rispondi

  • toti68

    28 Febbraio 2015 - 13:01

    ..." ai giorni nostri, alle 5 + 1 squadre tricolori protagoniste nelle coppe europee" ??? 1 + 5 squadre italiane, prego...

    Report

    Rispondi

    • Anna 17

      Anna 17

      28 Febbraio 2015 - 15:03

      Con quel 1+5 squadre italiane vengono a galla tutte le miserie, le meschinità e le miserabilità dei così detti tifosi del calcio italiano.

      Report

      Rispondi

blog