Cerca

Basket

L'Olimpia Milano ritira la maglia di Mike D'Antoni: non potrà indossarla più nessuno

L'Olimpia Milano ritira la maglia di Mike D'Antoni: non potrà indossarla più nessuno

Se e quando Danilo Gallinari tornerà a giocare a Milano dopo l'esperienza nella Nba, non potrà più indossare la sua adorata maglia numero 8. Perchè quella maglia, da venerdì 13 marzo, sarà stata ritirata per sempre, appesa al tetto del Forum di Assago. Nessuno potrà mai più indossarla. Resterà per sempre nella storia dell'Olimpia Milano la maglia indossata da Mike D'Antoni nella sua incredibile storia di giocatore milanese. Una storia fatta di tanti trofei, vittorie, allori. Ma anche di leadership, di generosità e affetto. Quello che nell'intervallo della partita di Eurolega contro Malaga gli tributeranno i 12mila del Forum che Mike non l'hanno dimenticato più, anche se sono passati ormai venticinque anni da quando ha indossato per l'ultima volta la maglia biancorossa. 

Mike sarà lì in campo, in mezzo ai suoi tifosi che ha inorgoglito ulteriormente conquistando, qualche anno fa, il titolo di "allenatore dell'anno" della Nba alla guida dei Phoenix Suns. Ci saranno i suoi ex compagni, il coach Dan Peterson a rendergli omaggio. Con lui sul campo (dalla stagione 1977-'78 a quella 1989-'90), la Milano del basket ha vissuto i suoi anni migliori: 5 scudetti, due coppe dei campioni, una intercontinentale, una coppa Korac e due Coppe Italia. Una carriera che lo ha messo in testa a tantissime voci statistiche della squadra: recordman di presenze (455), migliore per punti realizzati (5.573), per palle recuperate (1.466, da cui il soprannome di "Arsenio Lupin", il re del "furto") e per assist (1.138). Poi allenatore per quattro anni senza vincere, ma con una finale scudetto e una Final Four di Coppa Campioni. In tutto, 17 stagioni a Milano. Indimenticabile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog