Cerca

Al Bentegodi

Il Chievo vede la salvezza: battuto il Palermo 1-0, tre punti d'oro

Il Chievo vede la salvezza: battuto il Palermo 1-0, tre punti d'oro

Un gol di Alberto Paloschi nel primo tempo consente al Chievo di battere 1-0 il Palermo nell’anticipo della 28esima giornata di Serie A e di portare a casa tre punti fondamentali per la salvezza. Grazie al secondo successo di fila dopo quello in casa del Genoa, la squadra di Rolando Maran aggancia a quota 32 punti Sassuolo, Udinese e Verona ma soprattutto si porta a +11 su Cagliari e Cesena. Il Palermo, invece, incassa il secondo ko di fila e non riesce a vincere da quattro giornate. L’impressione è che la squadra di Beppe Iachini dopo una grande prima parte di stagione stia già iniziando a tirare i remi in barca, ma è presto e il rischio di farsi risucchiare in acque più torbide è sempre dietro l’angolo. Uomo partita, nel bene e nel male, Paloschi: l’attaccante di scuola Milan firma il suo terzo gol nelle ultime due partite, ma nella ripresa calcia alle stelle un rigore che avrebbe evitato al Chievo un finale più sofferto del dovuto.

Buon primo tempo del Chievo che va al riposo meritatamente in vantaggio grazie a un gol di Paloschi. Sono i padroni di casa a fare la partita e a cercare la rete con più voglia. Già al 4’, infatti, Meggiorni sfiora il gol calciando sull’esterno della rete su assist di Paloschi. L’attaccante gialloblu si rende pericoloso ancora al 9’. Palermo sottotono e sofferente in difesa ma che al 13’ va ad un passo dal vantaggio con Dybala, sul cui tiro è miracoloso l’intervento di Bizzarri. È l’unico spunto dei rosanero, poi è solo Chievo. Dopo ancora un paio di occasioni per Meggiorni, la squadra di Maran passa in vantaggio al 35’: su un rinvio di Bizzarri, Meggiorni con un colpo di tacco serve Paloschi che si infila tra Terzi e Andelkovic e appena dentro l’area batte Sorrentino rasoterra.

Secondo tempo che inizia con un Palermo più aggressivo, con Iachini che manda in campo Belotti al posto di Quaison passando così ad un modulo con due punte. A rendersi pericoloso è però ancora il Chievo con un colpo di testa di Zukanovic su angolo e altra grande parata di Sorrentino. Ma l’occasione più clamorosa la squadra di Maran la spreca poco dopo il quarto d’ora quando Paloschi calcia alle stelle un rigore concesso dall’arbitro per un fallo di mani in area di Andelkovic. Proprio il difensore sloveno sfiora il pari al 20’ con un colpo di testa di poco a lato su calcio d’angolo. I rosanero sono anche sfortunati quando al 35’ colpiscono una clamorosa traversa con un tiro al volo di Vazquez, quindicesimo legno in campionato per la squadra di Iachini. Nell’assalto finale del Palermo, ci provano da fuori area prima Dybala e poi Lazaar ma il risultato non cambia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog