Cerca

La sfida

Alex Schwazer ingaggia il "guru" italiano dell'anti-doping: l'obiettivo sono le Olimpiadi di Rio nel 2016

Alex Schwazer

Alex Schwazer è deciso a riprovarci. Il marciatore azzurro squalificato fino al 29 aprile 2016 per doping vuole tornare a correre. "Sono in contatto don il professor Donati. Voglio che sia lui ad allenarmi. Voglio dimostrare che si può vincere anche senza doping". Il professor Sandro Donati è considerato il guru italiano dell'anti doping. I particolari si sapranno mercoledì prossimo in un'apposita conferenza stampa preannunciata da "Libera", l'associazione per la lotta contro le mafie, di cui Donati è consulente. Schwazer è pronto a chiedere uno sconto di pena per tornare a gareggiare e ha presentato una voluminosa memoria ricostruendo nei dettagli tutta la vicenda che lo riguarda. Schwazer dovrà chiedere uno sconto in base all'articolo 11.2 del regolamento antidoping della Wada per aver collaborato fattivamente. Uno sconto attualmente difficile da quantificare, ma che potrebbe andare da sei mesi in su. In tempo, insomma per potersi affacciare quanto prima alle gare: l'obiettivo (dichiarato) sono le Olimpiadi di Rio 2016.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    30 Marzo 2015 - 22:10

    Alex Schwazer - la Bolzano che si dopa - ma cosa vuoi? Vai prendi un kinder bueno, pagalo e poi sparisci.

    Report

    Rispondi

blog