Cerca

Verità

Milan, Adriano Galliani: "Se Pippo Inzaghi farà bene resterà il nostro allenatore anche l'anno prossimo"

Pippo Inzaghi e Adriano Galliani

Qualche vittoria, il pari con la Samp che quest'anno pare una mezza impresa, una classifica che fa tristezza ma un poco di tristezza in meno rispetto a qualche settimana fa, e l'avventura di Pippo Inzaghi sulla panchina del Milan potrebbe anche non finire al termine della stagione, come si dice con insistenza (da tempo) su più fronti. Forse si tratta soltanto di "pretattica", di un modo per stimolare il mister in vista dell'importantissima partita (a livello simbolico) di domenica, il derby della Madonnina contro l'Inter. Di sicuro c'è che senza una vittoria nella stracittadina, o peggio con una sconfitta, le possibilità di "sopravvivenza" di Inzaghi crollerebbero ulteriormente. Ma tant'è, all'ad Adriano Galliani è comunque "scappata" una frase sul suo allenatore. Una frase che gli avrà fatto piacere: "Inzaghi - ha spiegato Galliani - ha un contratto anche il prossimo anno, al momento è ancora il nostro allenatore. Non è questione di andare in Europa, è che dobbiamo concludere bene un campionato con molti problemi". E ancora: "Sono certo che Pippo farà bene e che continueremo con lui".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pulraf

    14 Aprile 2015 - 14:02

    Il problema non è solo Inzaghi, ma è soprattutto Galliani. Loro due sono gli artefici della debacle. Inzaghi che, anche se con giocatori scarsi, non ha saputo dare un gioco, Galliani per le mezze calzette che gli ha procurato con il suo consenso. Sarebbe il casop che ambedue sparissero dalla circolazione per il bene del Mila, ma come sappiamo tutti, Galliani è di fede juventina.

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    14 Aprile 2015 - 13:01

    Questo l'aveva detto prima della partita contro la Samp, per fortuna NON è andata bene, così potremo essere sicuri che Pippo Inzaghi, ottimo giocatore, pessimo allenatore, non sarà più sulla panchina del Milan

    Report

    Rispondi

blog