Cerca

I posticipi

Serie A, Fiorentina passeggia 3-0 contro il Parma e vede l'Europa. Napoli soffre ma strappa il 3-2 contro il Cesena

Serie A, Fiorentina passeggia 3-0 contro il Parma e vede l'Europa. Napoli soffre ma strappa il 3-2 contro il Cesena

Il Napoli battuto 3-2 il Cesena nel posticipo delle 21 della 36ma giornata di Serie A. Romagnoli avanti con Defrel al 15’. Rimonta dei partenopei con Mertens (19’) e Gabbiadini (20’). Ancora Defrel firma il provvisorio 2-2 al 47’. Nella ripresa, padroni di casa nuovamente in vantaggio con Mertens (12’).

A Firenze - Obiettivo centrato per la Fiorentina nel penultimo posticipo della 36esima giornata di Serie A. Al ’Franchì i viola evitano la contestazione della Fiesole per l’eliminazione in semifinale di Europa League per mano del Siviglia e battono il già retrocesso Parma per 3-0. Tre punti che permettono ai toscani di scavalcare il Genoa al quinto posto e restare in corsa per un posto nella prossima Europa League. La prima occasione del match, al 5’, capita sui piedi di Palladino ma i padroni di casa vanno in vantaggio al 13’ con Gonzalo Rodriguez, abile a battere di testa Mirante. Salah e Pasqual sfiorano il bis, Neto al 29’ è superlativo su Palladino e tocca a Gilardino, al 30’, raddoppiare con uno stacco da angolo. Allo scadere è ancora l’ex milanista a sfiorare il gol su assist di Ilicic. Nella ripresa, a chiudere definitivamente i conti ci pensa Salah, che timbra l’angolino basso all’11’. Ghezzal impegna Neto al 17’, iniziano i cambi e Donadoni mette in mostra giovani interessanti, almeno in prospettiva futura, come Haraslin e Broh. Spazio anche per Diamanti e Badelj, poi debutta in A anche Bagadur. Il resto dell’incontro scorre via con ritmi blandi ed emozioni col contagocce. Una la regala, a 7’ dalla conclusione, Jorquera con una gran botta che termina a lato. L’altra, al 43’, Diamanti con una sberla deviata sulla traversa da Mirante. Sugli spalti l’atmosfera è serena, anche i pochi tifosi ducali applaudono i proprio beniamini, che nonostante il pesante ko hanno onorato la maglia e questo finale di una stagione da dimenticare

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog