Cerca

Niet

Andrea Pirlo, parla il presidente del Bologna: "Scarto l'immenso passato, è polvere di stelle"

Andrea Pirlo, parla il presidente del Bologna: "Scarto l'immenso passato, è polvere di stelle"

Ci sono squadre che farebbero carte false per avere un fuoriclasse come Andrea Pirlo, che sta per dire addio alla Juventus. Quando si tratta di un giocatore come lui, infatti, l’età conta fino a un certo punto. Tutto verissimo, ma non per Joey Saputo, proprietario del Bologna. In un’intervista concessa a La Repubblica il presidente rossoblu è stato categorico: “Pirlo è un grandissimo giocatore. Ma tra la polvere di stelle e un giovane campione di grandi prospettive, personalmente, scarto l'immenso passato. Non serve urlare di voler comprare questo o quel giocatore. Io sono per gli investimenti a lungo termine".

Innovarsi – La voglia di puntare sul nuovo si vede anche nella politica societaria di Saputo. Anche lo storico stadio Dall’Ara, infatti, andrebbe innovato: “La Juve si è dotata di uno stadio moderno. Ma gli altri? Io stesso in Canada ne ho costruito uno. I grandi calciatori stranieri non vengono più in Italia. Perché dovrebbero, stipendio a parte, se la casa dove si esibiscono è sciatta, malridotta, senza spettatori? Serve un rifacimento, per i primi interventi al Dall'Ara la data è settembre. Per la ristrutturazione generale, entro due mesi avremo una prima valutazione dei costi. Credo attorno ai 4-5 milioni. Un anno per il progetto definitivo".

Spirito di comunione – Il progetto è quello di creare una comunità, attraverso degli ambienti collegati fra loro: “Anche il centro di Casteldebole va riammodernato, vorrei spazio per le giovanili e le donne. Una stessa casa per tutto il Bologna. E'  così che si costruisce il senso di appartenenza”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Joachim

    16 Giugno 2015 - 11:11

    Solo verità....Pirlo è alla frutta...quado lo vedo giocare vicino all'area mi fà rabbrividire per i suoi rischi... Berardi è il futuro avanti e Marchisio come regista che sà anche difendere.

    Report

    Rispondi

  • diwa130

    16 Giugno 2015 - 03:03

    Questo si e' bevuto il cervello ! Ne capisce assai di Calcio, tempi duri per il Bologna. Pirlo e' in assoluto il migliore giocatore italiano del momento. Se fossi un presidente di una squadra lo prenderei subito senza pensarci 2 volte. Ancora non posso credere che Galliani ed Allegri lo abbiano mandato via dal Milan , che geni !

    Report

    Rispondi

    • dmfabik

      16 Giugno 2015 - 10:10

      Non è affatto il miglior giocatore Italiano, c'è di meglio anche nel suo ruolo (Verratti titolare inamovibile e coperto d'oro al PSG). Pirlo è un ottimo calciatore dal passato immenso che può giocare a certi livelli solo se la squadra lavora per lui. Come Totti deve essere la squadra ad adattarsi ma ad un certo punto un campione dovrebbe sapere anche dire basta e forse Pirlo che è persona estremam

      Report

      Rispondi

blog