Cerca

Acquisti e ritorni

Calciomercato, Inter e Milan scatenate. Blitz su Miranda, possibile ritorno di Boateng

Calciomercato, Inter e Milan scatenate. Blitz su Miranda, possibile ritorno di Boateng

Il calciomercato continua all’ombra della madunina. I dirigenti di Inter e Milan sono in continuo movimento per cercare di mettere a segno grandi acquisti, fra ritorni di fiamma, nuovi arrivi eccellenti e qualche dispetto. I neroazzurri, come scrive La Gazzetta dello sport, stanno tentando il blitz su Miranda, il 30enne centrale difensivo dell’Atletico Madrid. Ma il nome più conteso è quello di Geoffrey Kondogbia, centrocampista francese del Monaco. Per lui è in corso un vero e proprio “derby”, con le due milanesi interessate all’acquisto tutt’altro che scontato. Galliani poi, visto che ormai l’affaire Ibrahimovic può considerarsi sfumato, starebbe pensando a un altro ritorno: quello di Kevin-Prince Boateng.

Dalla Spagna alla Francia – Per ora il colpo più rilevante sarebbe quello di conquistare Miranda. Per lui si sarebbe mosso in prima persona addirittura Mancini, che avrebbe tentato di convincerlo a trasferirsi in casa interista. Il contratto pensato per lui sarebbe un triennale da 2,5 milioni più bonus legato a rendimento e obbiettivi. Dalla Spagna basta fare pochi chilometri per arrivare in Francia, terra di conflitti fra Inter e Milan. La prima corsa è quella su Kondogbia. Sempre secondo la Gazzetta il Milan ha offerto 25 milioni cash, mentre l’Inter ha rilanciato a 27 milioni: 22 più 5 di bonus. La partita è però tutta aperta, anche perché si vocifera che anche la Juventus stia battendo in silenzio questa pista. Infine sempre dalla Francia il secondo testa a testa: quello per Giannelli Imbula, 22enne centrocampista del Marsiglia. Per lui l’Inter aveva offerto 16 milioni più 2 di bonus, mentre Galliani ha rilanciato con 28 milioni richiedendo però in più anche Mendy, terzino sinistro classe ’94.

Chiusa una porta… - Dopo le immagini di un Ibrahimovic in infradito in Qatar, mentre chiacchiera amichevolmente con il l’emiro Al-Thani, è ormai certo. Non ci sarà nessun tradimento del Paris Saint-Germain. Anzi, il contratto di Zlatan prevedeva una riduzione dello stipendio da 1,3 milioni a 1 milione al mese per l’ultimo anno, ma questa clausola è stata annullata. Così il dubbio che lo svedese abbia usato il flirt col Milan per suoi vantaggi personali resta. Ma i rossoneri potrebbero consolarsi con un altro doce ritorno: quello di Boateng, in rottura con lo Shalke. Se si dovesse recedere, il bomber potrebbe arrivare a costo zero. Con l’incentivo che a Milano abita Melissa Satta, la sua fidanzata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog