Cerca

Lo scontro

Jorge Lorenzo avverte Valentino Rossi: "Sono pronto al corpo a corpo"

Jorge Lorenzo avverte Valentino Rossi: "Sono pronto al corpo a corpo"

In una bollente Milano (tutta colpa di Flegetonte), è sbarcato Jorge Lorenzo per un'evento organizzato dallo sponsor orologiaio alla Fonderia Napoleonica. Carico e concentrato il pilota argentino spagnolo nonostante la vita mondana non perde di vista il suo obiettivo: vincere il Mondiale MotoGP. Ad Assen però i suoi piani hanno avuto un attimo una brusca frenata, infatti dopo le 3 vittorie consecutive, si è classificato terzo, alle spalle del Dottor Rossi e del suo rivale Marquez. Mancano ancora moltissime gare e Jorge ha ancora molte carte speciali da giocarsi. Alla Gazzetta dello Sport ha rilasciato una lunga intervista dove si è lasciato andare anche a qualche confidenza. Dopo otto Gp può trarre le somme: "Un bilancio molto positivo, specie le ultime 5 gare dove sono sempre salito sul podio. Ho recuperato tanti punti a Valentino".

La rivalità con Rossi - E proprio sul Dottore ha voluto sbilanciarsi dopo che lui gli ha fatto i complimenti a Goodwood, definendo fantastico il suo lavoro e dichiarandosi pronto al corpo a corpo: "Sono pronto, ora ho più esperienza. Ho migliorato anche la staccata, che era uno dei miei punti deboli. Valentino frena molto lungo, fortissimo. Lottare contro di lui corpo a corpo è molto difficile. Però se succede, penso che avrò le mie possibilità, saprò che cosa fare. Finora non è successo, però in futuro è praticamente sicuro che accadrà". Un duello all'ultima carena visto che anche i muri sanno che Rossi vuole questo decimo titolo come l'aria che respira. Lorenzo infatti non ha intenzione di lasciarlo vincere facilmente: "Siamo due vincenti, molto competitivi. Vogliamo la stessa cosa e soprattutto abbiamo la stessa moto. Abbiamo più o meno gli stessi punti, io in questo momento un po’ di meno. Sarà interessante vedere chi la spunterà. Se Valentino vince, potrà dire di aver battuto al top della loro carriera gente come me, Stoner, Marquez, forse tra i più forti degli ultimi anni. Ma lo stesso potrei dirlo io".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog