Cerca

Addio

Nba, Marco Belinelli lascia i San Antonio Spurs: firma con i Sacramento Kings

Nba, Marco Belinelli lascia i San Antonio Spurs: firma con i Sacramento Kings

"Eccomi qui. Nona stagione NBA e sesta città: Sacramento. Partiamo subito col dire che sono contentissimo. Sono davvero felice perché questa dei Kings è una grande sfida", scrive Marco Belinelli. Il giocatore di pallacanestro inizia una nuova tappa della sua
splendida carriera e, in una lettera pubblicata oggi dalla Gazzetta dello Sport, spiega la sua scelta e parla della sua nuova sfida, del triennale firmato con i Kings (19 milioni di dollari l’ingaggio). "È come ripartire da zero, raccogliere tutte le energie per una grande scommessa: portare in alto un team che ha ambizioni. Quando a cercarti sono Vlade Divac e Coach Karl che fai? Quando l’offerta è quella che finalmente senti di meritarti, ricompensa per tutti i sacrifici che hai fatto, che fai? Sono felice. La mia carriera e le mie scelte mi stanno ripagando. Dopo le delusioni Golden State e Toronto, dopo il riscatto di New Orleans, dopo la grande scuola di Chicago e i due indimenticabili anni a San Antonio dove ho coronato tutti i miei sogni di carriera con il titolo NBA e la vittoria della Three Point Contest all' All Star Weekend ora mi serve una sfida", continua il 'Beli'.

La forza di proseguire - Il mago ha una gran voglia di lottare: "Voglio essere quel giocatore prezioso che può portare la sua esperienza al servizio del gruppo per arrivare a traguardi importanti. Non ho mai avuto strade facili da intraprendere,ogni volta ho sempre dovuto abbassare la testa e lottare. Sono pronto a farlo anche questa volta", ha proseguito il cestista. "Non posso però non ringraziare e abbracciare gli Spurs, un’organizzazione e una vera e propria famiglia che mi hanno fatto vivere il momento più alto e più emozionante della carriera di un giocatore. Devo ringraziare coach Popovich che ha creduto in me, che è stato un padre. Ho avuto il privilegio di giocare insieme a tre mostri sacri del basket mondiale come Tim Duncan, Manu Ginobili e Tony Parker. Ora sono pronto per conquistare una nuova città e raccogliere una nuova sfida. Sacramento Kings: nice to meet you", ha concluso ringraziando tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog