Cerca

Imprese

Superbike, eterno Max Biaggi: conquista il podio a Sepang (a 44 anni)

Superbike, eterno Max Biaggi: conquista il podio a Sepang (a 44 anni)

Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) è stato autore di una quasi perfetta gara 1 al Sepang International Circuit, che gli ha permesso di conquistare la dodicesima vittoria della stagione, la ventisettesima in carriera, che permette al nordirlandese di trovarsi nelle condizioni di poter vincere il titolo già in gara-2. La vera notizia, però, è il ritorno sul podio di Max Biaggi: letteralmente infinito, strappa la terza piazza a 44 anni.

La gara - Il gallese Rea, autore della doppietta nel precedente round di Laguna Seca, è riuscito a tener dietro il rivale fino all’ultimo round, quando Rea lo ha sopravanzato nella prima parte della pista. La questione successo non è finita lì, in quanto Rea è finito largo all’ultima curva, lasciando sfilare Davies ma riuscendo comunque ad aprire meglio il gas rispetto all’avversario ed a sfilarlo prima della bandiera a scacchi.

Biaggi all'ultimo - Quello che poteva sembrare un copione già scritto fino a due terzi di gara ha riservato la più amara delle sorprese per Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), costretto a rallentare il ritmo drammaticamente nel corso dell’undicesimo passaggio, perdendo i più di tre secondi di leadership che aveva accumulato nella prima parte della corsa. Gli ultimi passaggi sono stati un calvario per l’iridato 2013, sopravanzato nell’ultimo giro anche da Max Biaggi (Aprilia Racing Team), che completa il podio e Sylvain Guintoli (Pata Honda World Superbike), al suo miglior risultato stagionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rintintin

    04 Agosto 2015 - 12:12

    Biaggi è il motociclismo.....il più forte e talentuoso pilota di sempre

    Report

    Rispondi

blog