Cerca

Confidenze

La sorellina di Valentino Rossi, Clara Rossi, rivela: "I suoi capelli proprio non mi piacciono. Lo rendono brutto"

La sorellina di Valentino Rossi, Clara Rossi,  rivela:

La splendida diciottenne Clara Rossi porta un cognome illustre in quel di Misano. Non a caso infatti è la celebre sorellastra del mitico Dottore Valentino Rossi. In famigli i geni non mancano visto che si è appena classificata seconda al concorso musicale Gallo d'Oro a Gallo di Petriano. Una giovane donna che sogna di diventare un giorno una famosa cantante ma che al contrario del fratello non ama per nulla la velocità. Un rapporto bello ma non intenso data la distanza e la differenza d'età: "Il nostro è un buon rapporto direi, come può esserlo quello con un fratello parecchio maggiore con il quale non vivi. A volte vado al Ranch a
vederlo". Ma il fratellone non l'ha mai portata in moto: "Lui no, lo ha fatto Luca, un giorno al Ranch. Andava pianissimo, ma per me era già troppo forte". Un legame più profondo quindi quello con l'altro fratellastro figlio di mamma Stefania, Luca Marini:" Siamo molto amici. Eravamo compagni a scuola, ci frequentiamo spesso. Il nostro legame va oltre Valentino, quando siamo assieme si parla di tutto ma non di moto".

Quei capelli terribili di Vale - Clara si è confidata nell'intervista a La Gazzetta dello Sport esprimendo tutto il suo disappunto per i difetti del campione di Moto Gp: "I suoi capelli proprio non mi piacciono. Ma si, è un po' brutto così, non hanno un verso". I suoi riccioli castano chiaro che hanno fatto impazzire le sue fans non sono visti di buon occhio dalla sua sorellina ma nonostante tutto ammette di seguire le sue gare al fianco di papà Graziano: "Spesso, quando il babbo va in Europa se posso mi unisco. Altrimenti a casa, davanti alla tv". Essere la sorellina di un campione le ha mai dato problemi e non c'è nulla che la piccola Clara invidi al Dottore: "Invidio niente, semmai ammiro. Mi piacciono la sua capacità e la voglia di migliorare sempre e comunque. E poi è simpatico, no?".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • oberland

    16 Settembre 2015 - 09:09

    Arrivare secondi al "gallo d'oro" è come qualificarsi per le semifinali alla gara di briscola del condominio. Complimenti, avrà una carriera strepitosa! Magari riuscirà anche a cantare (si fa per dire) al matrimonio della zia.

    Report

    Rispondi

blog