Cerca

Cuore granata

Immobile e Belotti scatenati: il Toro stende il Frosinone 3-2 (e risale)

Immobile e Belotti scatenati: il Toro stende il Frosinone 3-2 (e risale)

Il Torino batte 4-2 il Frosinone nell’anticipo pomeridiano della prima giornata di ritorno. Sono bastati solo 8 minuti a Ciro Immobile, per riprendere il feeling con il gol che aveva contraddistinto la sua ultima stagione con la maglia del Torino. L’ex attaccante del Siviglia, infatti, al suo ritorno all’Olimpico è stato il protagonista, insieme a Belotti (doppietta e assist per il Gallo) della bella vittoria della sua squadra su di un Frosinone per nulla arrendevole.

Su rigore la rete dell’1-0 siglata dall’attaccante napoletano. Reagisce con carattere la formazione ciociara, che alla mezz’ora raggiunge il pareggio con uno splendido colpo di testa di Sammarco. Immediata la reazione degli uomini di Ventura, con Bruno Peres che mette al centro una palla d’oro, colpo di testa di Immobile sul quale si fa trovare Leali, ma sulla ribattuta si avventa il «Gallo» Belotti, che non sbaglia la rete del 2-1. Proprio l’ex Palermo è il protagonista della terza rete granata prima della fine del primo tempo, quando servito da Benassi, fa partire uno splendido diagonale sul quale Leali non può nulla.

Nella ripresa il Frosinone prova a rimettere fuori la testa e trova il gol del 3-2 grazie a uno sfortunato autogol di Avelar sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Soddimo. A chiudere definitivamente il match ci pensa Benassi, il quale con grande precisione mette in rete l’ottimo assist del solito Belotti. Il Frosinone prova un forcing nel finale, ma non può fare altro che raccogliere la 5^ sconfitta nelle ultime 6 partite. Per il Toro le buone notizie sono la vittoria, la doppietta di Belotti, l’ottimo ritorno di Ciro Immobile e la pace fatta tra Quagliarella e i tifosi granata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • grazialofo

    17 Gennaio 2016 - 11:11

    Questa è la dimostrazione che i nostri calciatori all'estero non si ambientano, sia perchè non vengono accettati sia perchè sono considerati italiani. La stessa cosa per El Sh, sono convinto che se il Milan lo tiene, farà un sacco di gol.

    Report

    Rispondi