Cerca

Divieti

Bonucci in scivolata su Balotelli: "In Nazionale non servono prime donne"

Bonucci in scivolata su Balotelli: "In Nazionale non servono prime donne"

La tentazione di parlare di un compagno di squadra mancato che, con lo spirito giusto, avrebbe giovato a questa nazionale priva di molto talento, ha prevalso. E così, Leonardo Bonucci, in conferenza stampa ha voluto commentare la stagione ed il momento professionale di Mario Balotelli: "Mario doveva essere intelligente a capire in cosa cambiare, ancora non c'è riuscito. La squadra viene sempre prima di tutto, qui bisogna essere dei carri armati al servizio della squadra e non prime donne. Capendo queste cose sarebbe diventato tra i migliori al mondo. Deve scattargli qualcosa dentro affinché possa togliersi tante soddisfazioni e affinché possa ritrovare la Nazionale".

L'obiettivo europeo - Per quanto riguarda il blocco bianconero chiamato da Antonio Conte il difensore aggiunge: "Vogliamo continuare a lavorare al meglio e mettere la nostra mentalità al servizio della squadre. Con la Juve abbiamo sognato e ora vogliamo continuare a sognare con la Nazionale. Vincere aiuta a vincere. L'Italia parte dalla seconda o terza fila, il ranking lo dimostra, quello che dobbiamo fare è restare umili, lavorare duro e vedere dove si potrà arrivare -prosegue il difensore in conferenza stampa da Coverciano-. La mia annata è stata stupenda, vincere l'Europeo rappresenterebbe una chiusura perfetta, sarebbe bello e regalerebbe a tutti noi una spinta importante. Sappiamo che non siamo i favoriti, partiremo a fari spenti e starà a noi fare dell'Italia una bella sorpresa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog