Cerca

Trattativa

I cinesi "congelati" in città. Milan, la cessione? Fino a quando dovranno aspettare

Barbara Berlusconi

Dopo aver atteso il buon esito dell’operazione a cui è stato sottoposto Silvio Berlusconi, la Fininvest e Sal Galatioto, advisor della cordata di imprenditori cinesi, si sono incontrati per trattare sulla possibile cessione della maggioranza del Milan. Al termine dell’incontro da entrambe le parti trapela molto ottimismo anche se difficilmente si riuscirà a trovare una soluzione definitiva entro domani (così come era stato annunciato precedentemente)in quanto la Fininvest, come i potenziali acquirenti, vuole definire alcuni aspetti tecnico-legali per la stesura finale del contratto di compravendita: restano da inserire i paletti posti dal presidente Berlusconi, le sue richieste di investimenti pluriennali e la sua voglia di restare all’interno del club. Galatioto intanto venerdì volerà a Londra per relazionare gli istituti finanziari che dovranno fornire le garanzie economiche all'operazione e lascerà le redini delle trattative a Nicholas Gancikoff per quanto riguarda la parte del tavolo cinese. L'obiettivo rimarrà invece invariato: arrivare alla stesura di un accordo preliminare da presentare a Silvio Berlusconi il 30 giugno, quando scadrà l'esclusiva tra Fininvest e la cordata cinese.

di Michele Mazzeo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog