Cerca

Colpaccio

Signora insaziabile, Higuain dice sì alla Juve: arriva la "Pipita d'oro"

Higuian

Una Pipita d’oro per sognare la Champions. E, ovviamente, uccidere il campionato ancora una volta. Dopo le prime clamorose voci, la Juve è pronta a sbaragliare la concorrenza con l’offerta monstre per Gonzalo Higuain: una cifra molto vicina ai 94,7 milioni della clausola rescissoria - da pagare in due anni - per strappare il capocannoniere dell’ultima stagione al Napoli. L’accordo con l’argentino sarebbe già pronto sulla base di un quadriennale da 7,5 milioni di euro a stagione. Per Aurelio De Laurentiis l’argentino rimane incedibile, ma i malumori delle ultime settimane potrebbero costringere il patron a capitolare di fronte a una montagna di denaro o a importanti contropartite come Rugani, Pereyra e Zaza. «È soltanto una bufala, non dovete credere a tutto», allontana le voci Edoardo De Laurentiis. «Stupidaggini», rincara la dose papà Aurelio. Il calcio italiano trema, i tifosi juventini trattengono il fiato: Higuain sarebbe il colpo tanto atteso, quel bomber capace forse di portare la Signora a sfidare a viso aperto le big europee.

Certo, resta l’incognita del caso Pogba. Il francese ieri è tornato ad ammiccare verso l’estero «La Juve è la mia squadra, la mia famiglia, dove sto giocando e dove sono a mio agio», ha detto dagli Usa lasciando però una “porta aperta” per i sentimenti: «Se chiama Mourinho? Non so cosa succederà». Intanto Mehdi Benatia ieri è tornato in Italia per le visite mediche con i bianconeri. Oggi firmerà il contratto. Era partito da Roma alla volta del Bayern Monaco per quasi 30 milioni, riappare in prestito (3 milioni) con diritto di riscatto (17). Per indossare la maglia della Juve s’è persino ridotto lo stipendio dai 4 milioni bavaresi a 2,9 milioni più bonus (tetto a 3,2). E non sembra finita qui, con il colpo Pjaca in stand by. Numeri clamorosi, come quelli di un mercato stellare e sostanzialmente in pareggio: i 32 milioni pagati per Pjanic alla Roma (che punta forte su Nacho) sono appena due in più di quanto incassato dal Real Madrid per Alvaro Morata. Dani Alves è arrivato a zero, così come se n’era andato Cuadrado. E ora Benatia finanziato dalla partenza di Pereyra, un affare comunque autonomo dalla trattativa Higuain. E con i cartellini di Zaza (25 milioni offerti dal Wolfsburg), Lemina (c’è lo Stoke con 15-20 milioni) e magari Mandragora, c’è un tesoretto di oltre 40 milioni: proprio la prima tranche della clausola di Higuain.

Per quanto riguarda le altre trattative Cassano ha trovato l’accordo con la Samp. Vazquez ha lasciato Palermo per il Siviglia. «Ho offerte ovunque, anche in Italia: non è facile prendere una decisione», sono le parole dal sapore d’addio anche di Bacca: «Tutto dipende dal progetto del Milan. Voglio giocare la Champions».

di Francesco Perugini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pulraf

    15 Luglio 2016 - 13:01

    Higuain alla Juve? Se è vero, anche Lui è un mercenario che ha tradito il popolo napoletano. Credo che Higuain, dopo lo scorso campionato giocando al top de,,e possibilità, dal prossimo campionato sarà una discesa continua. I 94 milioni sono esagerati. Comunque complimenti alla Juve e Beppe Marotta che sa fare bene il suo lavoro, al contrario di Galliani che sta assassinando il Milan.

    Report

    Rispondi

blog