Cerca

Olimpico

Andare allo stadio? Come in carcere: le nuove regole che "cacciano" i tifosi

Andare allo stadio? Come in carcere: le nuove regole che "cacciano" i tifosi

Per entrare allo Stadio Olimpico di Roma, già dalla prima partita di campionato del 20 agosto Roma-Udinese, i tifosi dovranno fornire le loro impronte digitali. È una delle importanti novità, in materia di sicurezza decise ieri dal prefetto.

I tornelli d’ingresso, infatti, saranno dotati di nuovi sistemi di lettura dei biglietti con rilevatori di impronte digitali. Inoltre, il comitato per l’ordine e la sicurezza della prefettura, ha confermato anche per quest’anno la presenza delle barriere nelle curve. È stato poi deciso che all’Olimpico saranno installate nuove telecamere di sicurezza e potenziatao il sistema di illuminazione. In via sperimentale inoltre saranno create due aree di parcheggio dove i tifosi potranno lasciare le auto per poi raggiungere lo stadio a piedi. Nelle zone in questione sarà attivo un apposito servizio che, avvalendosi di steward, consentirà di organizzare ed orientare i flussi di tifosi. Ai vigili urbani, invece, sarà chiesto di rafforzare la lotta al contrasto dei parcheggiatori abusivi.

Questa iniziativa (le impronte digitali) è stata già adottata in via sperimentale nella Liga spagnola nello scorso campionato. Il primo club a dare seguito concretamente a questa normativa è stato l’Atletico Madrid.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog