Cerca

Calciopoli

Dopo lo scudetto revocato, altro schiaffo alla Juve: addio a 433 milioni

Calciopoli, il Tar boccia il ricorso : la Juve non sarà risarcita

Il Tar del Lazio ha detto no al ricorso della Juventus che chiedeva un maxi risarcimento (433 milioni di euro) per il danno subito a seguito della revoca dello scudetto del 2006 con conseguente retrocessione. Secondo quanto scritto nella sentenza, pubblicata oggi, "il Tar non può pronunciarsi se lo ha già fatto il collegio arbitrale". 

La questione risale alle note vicende di Calciopoli che portò all'applicazione da parte del Coni di sanzioni nei confronti della Juventus e all'attribuzione dello scudetto all'Inter. In particolare il Tar ha respinto la domanda di risarcimento "ritenendo che l'intera vicenda fosse stata già trattata in un precedente ricorso, presentato sempre dalla Juventus nel 2006, e poi abbandonato dalla società, che preferì ricorrere al lodo arbitrale da cui tuttavia uscì sconfitta." 

In Federcalcio questa notizia è stata accolta con piacere: "È chiaro che siamo soddisfatti", fanno sapere da via Allegri. "Tra l'altro se la motivazione è questa il giudice ha accolto in pieno la tesi della nostra memoria".  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    06 Settembre 2016 - 21:09

    Questi schifosi che hanno infangato il calcio italiano, volevano pure essere risarciti??? E chi risarcisce la credibilità del cacio con l'enorme diminuzione dei tifosi allo stadio???? Fanno pure gli arroganti!!!

    Report

    Rispondi

blog