Cerca

Barcellona

"Due anni di carcere per Neymar": terremoto, lo vogliono in galera

Neymar

Il Procuratore della Alta Corte ha chiesto una pena di due anni di carcere per Neymar ed una multa di 10 milioni di euro e cinque anni di carcere per l’ex presidente del Barcellona, Sandro Rosell con una multa di 8,4 milioni di euro al Barcelona e 7 al Santos. Questa è la richiesta dell’accusa nel processo per frode e corruzione relativo al trasferimento dell’attaccante brasiliano dal Santos ai blaugrana nell’estate 2013, come rivela il quotidiano spagnolo El Mundo.

Il procuratore Jose Perals oltre ad accusare Neymar, ha richiesto l’archiviazione per l’attuale presidente del Barcellona Josep Maria Bartomeu per mancanza di prove, mentre per i genitori dell’attaccante brasiliano ha chiesto, due anni di reclusione per il padre, e un anno per la madre e una multa di 1,4 milioni per l’azienda di famiglia N & N.

In parallelo, la Dis, la società che deteneva il 40% dei diritti di Neymar quando era un giocatore del Santos, considerato l’effetto della sua cessione al Barcellona, ha chiesto presso la Corte Nazionale una condanna a cinque anni di carcere al giocatore, otto anni per il presidente del Barcellona Josep Maria Bartomeu, e il suo predecessore, Sandro Rosell. Oltre ad un risarcimento tra i 159 ei 195 milioni di euro per i danni che ha causato il trasferimento del giocatore al Barcellona. In tutti questi casi, la Dsi ha chiesto anche la squalifica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Fabius Maximus

    23 Novembre 2016 - 16:04

    Non illudetemi ! In carcere assieme con Messi ?

    Report

    Rispondi

blog