Cerca

Utile e...

Running, il libro che ti spiega come allenarti facendo sesso

Running, il libro che ti spiega come allenarti facendo sesso

Nell’irrisolvibile questione se fare l’amore prima di una performance sportiva sia una distrazione (Nils Liedholm dava libertà ai giocatori una volta alla settimana, meglio se la domenica sera) oppure un potente doping naturale («Roma-Juve 4-0, doppietta. E avevo fatto le 6 del mattino», parola di Antonio Cassano) spunta Running per soli adulti: il sesso che allena (Edizioni Correre, 128 pagine, 24 euro), libercolo scritto da Paolo Barghini (medico e ultramaratoneta estremo) e Laura Sonzogni (architetto e runner amatoriale): non un trattato di medicina dello sport ma un aiuto per organizzare il sesso in maniera mirata e controllata, per scoprire che, probabilmente, più si fa e più si corre veloce. E si vince.

Almeno così sostengono Andrea e Danielle, i protagonisti del libro che, incontratisi per caso in hotel prima della Maratona di New York in programma dopo poche ore, finiscono a letto travolti da un’improvvisa passione. Gara addio? Macché. Al traguardo di Central Park i due arrivano con i loro migliori tempi e la sensazione di non essere mai stati meglio. Il sesso ha messo loro le ali ai piedi e allora, ogni volta prima di una corsa importante, si incontreranno per «allenarsi» ma senza scambi sentimentali.

Tre i capitoli del libro, “I preliminari”, “L’amplesso e i giochi”, “La risoluzione finale”, con esercizi corredati da schede tecniche e nomi ad hoc per ogni posizione: ci sono l’acrobatica “100 km del Passatore”, la romantica “Marathon des Sables”, la massacrante “Iranian Silk Road Ultramarathon”: l’una seduta sull’altro appoggiato spalle al muro. Ma senza sedia. E, una volta tagliato il traguardo, è l’ora dei massaggi, del relax, che può finire sotto la doccia, dove magari si può ricominciare da capo. Certo, poi c’è da correre. Alla fine magari la gara non è andata come speravate? Almeno, se prima vi siete “allenati” bene, vi sarete divertiti… (LOTO)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog