Cerca

Medicina: nella saliva nuova 'chiave' per curare il diabete

Salute

0
Medicina: nella saliva nuova 'chiave' per curare il diabete

Roma, 12 apr. (Adnkronos Salute) - La saliva potrebbe essere il punto di partenza per nuove strategie di cura del diabete. La possibilità è legata ad un enzima noto da tempo, l'amilasi, e al suo ruolo nella regolazione del tasso di glucosio nel sangue. I ricercatori dell'Istituto Monell di Philadelphia hanno scoperto la funzione fino ad oggi sconosciuta dell'enzima e il meccanismo che la lega all'insulina, in uno studio pubblicato su Journal of Nutrition.

Gli scienziati hanno studiato due gruppi di adulti in buona salute che avevano, rispettivamente, un tasso di amilasi nella saliva molto alto o basso, controllando la loro reazione all'ingestione di un amido, sostanza 'digerita' grazie all'enzima salivare. Si è scoperto così che i pazienti con maggiore tasso di amilasi avevano una glicemia più stabile e più bassa degli altri nelle due ore successive all'ingestione di prodotti a base di amido. Si è osservato, in pratica, una sorta di 'controllo'dell'amilasi sull'insulina - ormone che agisce nell'assorbimento del glucosio da parte delle cellule muscolari e grasse mentendo la glicemia ad un livello tale da non danneggiare l'organismo - nelle persone con un tasso elevato di enzima (condizione determinata geneticamente).

I risultati dello studio aprono prospettive interessanti nella ricerca anche se non possono avere un utilizzo immediato . E saranno necessari, avvertono i ricercatori, altri studi per confermare i dati. Ora, intanto, l'equipe americana lavorerà sull'identificazione più precisa del meccanismo che lega amilasi e insulina.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media