Cerca

ALIMENTAZIONE E SALUTE

Le bacche di Goji per la salute
alimentare: ‘prodigi della terra’

Garantire l’efficacia dei prodotti naturali per la cura alimentare significa attenersi a un rigido disciplinare che abbraccia la raccolta, la lavorazione e il confezionamento. Ne è convinto David Giarrizzo, amministratore unico del gruppo Sitar, che ha presentato la nuova linea Prodigi della terra presso ‘In Kitchen Loft’ a Milano. Le bacche di Goji sono un alimento ormai noto in Italia come ottimo anti-ossidante, come supporto nell’attività sportiva, come ricostituente e per le sue proprietà anti-aging. Grazie a Sitar arriva nel nostro Paese la bacca di Goji con il bollino “Xing Dal”, frutto dell’accordo tra l’azienda e i produttori della Mongolia Interna. Essi si riconoscono nel progetto Grow Lovemark, a testimonianza della cura posta nella coltivazione di questo alimento, che per mantenere le sue proprietà richiede un microclima preciso e metodi di raccolta, lavorazione e confezionamento rispettosi del ciclo naturale delle bacche. Vengono infatti coltivate a 1500 metri d’altezza e la raccolta avviene a maturazione e a mano con guanti per non interferire con la produzione di linfa della pianta. A differenza delle bacche di Goji di altra provenienza, quelle con bollino “Xing Dal” hanno uno straordinario potere antiossidante medio: analisi di laboratorio dimostrano che bastano 20 grammi di bacche per coprire il fabbisogno giornaliero di antiossidanti. Le proprietà delle bacche rimangono intatte anche grazie al confezionamento in sacchetto opaco in triplice strato. Le buste trasparenti che avvolgono molti prodotti bio sul mercato, infatti, lasciano filtrare la luce alterandone le caratteristiche. Durante la lavorazione, inoltre, non vengono aggiunti solfiti, come succede spesso per esaltare il colore della bacca. Proprio per l’efficacia dei suoi componenti, David Giarrizzo definisce le bacche “Xing Dal” un “alicamento”, a metà fra un “alimento” e un “medicamento” e sceglie la distribuzione esclusiva nelle farmacie. Ciò permette di differenziare i prodotti a marchio I prodigi della terra da analoghe referenze bio, presenti, ad esempio, nella GDO e di fare il salto di qualità da medicina complementare a medicina funzionale evoluta”. Il termine “complementare” svilisce il ruolo di questi alimenti che possono entrare a far parte a buon diritto della dieta quotidiana in particolare di sportivi, bambini e anziani. A questi ultimi in particolare si rivolge la proposta Sitar di Pitaya Gialla colombiana, patrimonio della cultura andina, derivata da una specie di cactus e ricchissima di fibre ma povera di sodio. E’ un frutto a polpa bianca punteggiato da semini neri che lo fanno assomigliare a un kiwi, ma ha una quantità tripla di fibre rispetto al kiwi. Nei semini sta il segreto del beneficio quasi immediato sulla motilità intestinale e sulla funzione di regolazione organico-metabolica. La Pitaya gialla di Sitar viene testata ad ogni lotto contro pesticidi, metalli pesanti come il cadmio e aflatossine, conservandone le qualità organolettiche. Un altro potente antiossidante, la melagrana, diventa protagonista per Sitar si un intera linea di prodotti. Si tratta di un frutto originario della Turchia, dalla regione di Antalya e diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo. I suoi preziosi nutrienti sono: vitamina C, ferro, potassio e antiossidanti come polifenoli, acido gallico, tannini e antocianine. I polifenoli, in particolari, sono oggetto di studi clinici per l’attività di “scavenger”, spazzini contro i radicali liberi. Oggi è possibile l’uso quotidiano e costante a tavola della melagrana grazie alla proposta articolata di Sitar che comprende Arilli di melagrana Bio, disidratati a bassa temperatura e senza zuccheri aggiunti, la Salsa alla Melagrana, il Puro succo di Melagrana Bio 100% iperconcentrato e un pratico integratore alimentare antiossidante, il Polifenox Bio. Anche il Succo di Mela Rossa originaria della regione caucasica contiene antiossidanti come antocianine e flavonoidi, oltre alla presenza di vitamina A e C. I succhi vengono spremuti a freddo per mantenere le caratteristiche di un prodotto fresco. Le occasioni di consumo per i prodotti bio di Sitar sono molteplici e li rendono molto versatili. Le bacche Goji “Xing Dal”, ad esempio, si possono assumere crude, nello yogurt, con macedonia o per condire insalate. Gli arilli e la Salsa di Melagrana Bio si prestano ad entrare nella preparazione di gustose ricette, così come il succo di mela per la preparazione di dolci. La cultura alimentare è il fondamento della cura alimentare e Sitar ne è consapevole poiché propone Prodigi Educational, un progetto per diffondere la conoscenza del cibo e dare un contributo alla lotta contro l’obesità infantile, nella cui classifica l’Italia detiene tristemente il terzo posto. La proposta di articola in una serie di laboratori didattici di tipo teatrale per raccogliere la voce dei bambini sul tema del cibo, un sito interattivo con attività di story telling e Food Art Attack, viral format per comunicare con i piccoli, con i loro educatori e le loro mamme. (MARTINA BOSSI)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog