Cerca

CON LA PREFAZIONE DI UMBERTO VERONESI

“Occhio e ricette per la vista”
il 1° libro di cucina per gli occhi

In occasione di Expo Milano 2015 dedicato all’alimentazione sana ed ecosostenibile, Lucio Buratto, direttore scientifico del Centro Ambrosiano Oftalmico di Milano, ha pubblicato il volume “Occhio e Ricette per la vista” (Fabiano Editore): una selezione accurata di ricette, gustose e facili da preparare, che apportano la giusta quantità di preziosi nutrienti, tra cui gli antiossidanti, per la cura della vista. Ecco cosa scrive nella prefazione del volume il professor Umberto Veronesi:

“Trovo molto puntuale l’uscita di questo bel libro di Lucio Buratto in concomitanza con il grande evento di Milano, Expo 2015. ‘Nutrire il pianeta, energia per la vita’ è il tema su cui esperti di oltre centocinquanta nazioni presenti si confronteranno per disegnare un grande progetto, di dimensione planetaria, sulla nutrizione che abbia uno sviluppo globale sostenibile e civile. Non è un’utopia, ma una concreta realtà a portata di mano. Come denso di suggerimenti e consigli pratici, oltre che di intelligenti spiegazioni scientifiche, è questo libro. Conosco da anni Lucio Buratto a cui mi lega una stima sincera sia sul piano professionale sia su quello culturale. Ci unisce una comune passione per la ricerca scientifica che, pur su strade diverse, ci porta spesso a traguardi comuni. Uno di questi è la prevenzione, che entrambi consideriamo fondamentale per la sicurezza della nostra salute. E un pilastro della prevenzione è praticare un’alimentazione quotidiana corretta ed equilibrata. Tuttavia una alimentazione perché sia sana deve essere a sua volta sorretta da un’informazione qualificata e valida, proprio come quella che si trova nelle pagine di questo libro.

È certamente noto che nutrirsi correttamente svolge un ruolo importante non solo per mantenere il corpo in buona salute, ma anche per fornire all’organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno per il suo funzionamento. Ma da questo assioma generale Buratto restringe la sua attenzione sull’occhio, l’organo cioè che è il campo del suo lavoro di chirurgo, ma anche di ricercatore. E lo fa con uno stile accattivante, curioso, ricco di informazioni preziose (che si trovano nelle ricette!) che ho letto con molto interesse. L’occhio, scrive Buratto in buona sintesi, è un organo di estrema importanza e per lavorare sempre al meglio delle sue possibilità, anch’esso come ogni struttura dell’organismo, e forse più di ogni altra, ha bisogno di ricevere i giusti nutrimenti nella corretta dose. Non solo, ma una buona nutrizione, studiata specificamente per l’occhio, è in grado di ridurre due pericolosi rischi per la salute della nostra vista: la comparsa della cataratta e della degenerazione maculare senile. Numerosi studi epidemiologici e rilevazioni cliniche hanno evidenziato infatti il ruolo protettivo di alcuni antiossidanti, di vitamine A, B ed E; dei pigmenti maculari (la luteina che si trova in molte verdure e la zeaxantina). Il compito del medico oculista, ammonisce Buratto, non è solo quello di individuare le malattie dell’occhio, prescrivere i giusti farmaci per curarle o di fare una buona chirurgia; ma deve saper dare consigli sulla prevenzione delle malattie e anche suggerire una corretta alimentazione. Uno stile di vita salutare, è la tesi del libro, dove comprendere sia un controllo sulla qualità del cibo ma anche sulla quantità, che non deve essere mai eccessiva: io che sono vegetariano e che raccomando sempre di mangiare poco, mi trovo ancora una volta in sintonia con il mio amico Lucio Buratto. E in fondo siamo entrambi in sintonia con il grande tema che Expo 2015 ha sviluppato in questi mesi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog