Cerca

salute

Asp Catania, Punto di ascolto contro lo stress da lavoro

Catania, 24 nov. (AdnKronos Salute) - Uno 'sportello' per aiutare i dipendenti stressati. E' stato istituito presso l'azienda sanitaria provinciale di Catania il Punto di ascolto sullo stress lavoro-correlato, destinato al personale aziendale. "Lo stress lavoro-correlato - afferma infatti il direttore generale dell'Asp, Giuseppe Giammanco - rappresenta uno dei temi sui quali è necessario confrontarsi e intervenire, nel campo della salute e della sicurezza sul lavoro, soprattutto in termini di prevenzione, prevedendo il coinvolgimento del lavoratore fin dalle prima fasi".

Il Punto di ascolto - spiega l'Asp etnea - nasce dalla collaborazione tra il Servizio prevenzione e protezione e il Servizio di psicologia dell'azienda, non ha fini terapeutici e si inserisce nell'ambito delle iniziative previste dal Dlgs 81/08 e dalle Linee guida dell'assessorato regionale alla Salute per la valutazione e gestione dello stress lavoro-correlato. Il suo compito è di accogliere il lavoratore interessato e, in situazioni di effettivo stress lavoro-correlato, di indirizzarlo verso i percorsi assistenziali di competenza del Servizio di psicologia o del Dipartimento di salute mentale, o in caso di situazioni di mobbing e/o discriminazioni del Comitato unico di garanzia. Inoltre, nel pieno rispetto della privacy, lo sportello raccoglierà i dati forniti dai lavoratori che aderiranno al servizio, avendo cura di trasmetterli al Gruppo di valutazione aziendale Slc per l'attivazione di futuri interventi per la gestione del rischio aziendale da stress lavoro-correlato.

Il Punto di ascolto sarà operativo dal 5 dicembre presso la sede unica di Catania, in via Santa Maria La Grande 5, piano terra, stanza 13. Previo appuntamento, i lavoratori che lo richiederanno avranno la possibilità di essere ascoltati, entro 7 giorni dalla data di prenotazione, da uno psicologo con formazione e esperienza in materia di stress lavoro-correlato (Anna Montopoli) e da un medico competente (Angelino Ciraldo).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog