Cerca

AZIENDE FARMACEUTICHE

Sanofi: “2016 anno assai impegnativo
ma in linea con le nostre aspettative"

0

Nell'ultimo quarto dell'anno 2016 la Sanofi registra risultati positivi in tutte le sue global business unit con un bilancio che - con 8,867 milioni di dollari - cresce del 3 per cento rispetto all’anno precedente. Nel corso dell'anno appena trascorso il gruppo ha ottenuto un guadagno complessivo di oltre 33 miliardi di dollari, grazie soprattutto al mercato degli Stati Uniti e dei cosiddetti paesi emergenti, registrando una flessione dello 0,7 per cento rispetto al 2015, ma questo anche a causa dell'evoluzione negativa delle valute in uso in alcuni mercati, quali il peso argentino, lo yuan cinese, il peso messicano e il pound britannico.

Olivier Brandicourt, Ceo dell'azienda commenta così la presentazione del bilancio finale: "Il 2016 è stato un anno impegnativo nella nostra tabella di marcia strategica programmata fino al 2020: abbiamo concluso con successo l'asset swap con Boehringer Ingelheim, portandoci così in posizione di leadership nel settore consumer health care. La nostra organizzazione semplificata ha iniziato a portare risultati e ha permesso di sostenere una performance finanziaria migliore di quanto previsto inizialmente".

In particolare, ottimi risultati si registrano per le cure specialistiche grazie a Sanofi Genzyme, che nell'ultimo quarto sono cresciuti del 12,6 per cento - soprattutto grazie alla forza trainante delle vendite dei farmaci contro la sclerosi multipla - arrivando a registrare un +17,3 per cento nel bilancio 2016 complessivo. Anche per quanto riguarda i vaccini, la joint venture Sanofi Pasteur-MSD chiude in positivo con un bilancio che cresce del 25,5 per cento negli ultimi tre mesi. Come precedentemente annunciato, l'area di Sanofi dedicata ai vaccini si presenta nel 2017 non sarà più unita a MSD, visto il desiderio di entrambe le aziende di perseguire singolarmente le proprie strategie di mercato in Europa. Malgrado le buone performance dell'ultima parte dell'anno - dove si è registrato un aumento del 3,8 per cento - la business unit Diabetes and cardiovascular chiude in negativo il 2016 registrando una flessione del 2 per cento. L'azienda si aspetta un 2017 in linea con le previsioni, fatti salvi imprevisti negativi di notevole entità. (MATILDE SCUDERI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media