Cerca

AZIENDE FARMACEUTICHE

L’attenzione alle Persone ‘fulcro’
dell’eccellenza riconosciuta a MSD

Per il quarto anno consecutivo MSD è tra le aziende certificate da Top Employer Institute e si attesta tra le prime cinque in Italia per le eccellenti condizioni di lavoro offerte ai propri dipendenti. MSD è stata anche premiata con il Top Employer Europe 2017, la certificazione europea che viene assegnata a quelle aziende che ottengono il riconoscimento in 5 Paesi europei. La formazione e lo sviluppo, i percorsi di carriera, la retribuzione, i benefit monetari e non, il welfare aziendale attraverso programmi volti a migliorare la salute dei dipendenti, l’attenzione ai diritti delle persone e le condizioni generali dell’ambiente di lavoro: sono questi gli indicatori d’eccellenza presi in esame per l’attribuzione del riconoscimento. «Ciò che ci ha resi Employer of Choice per il quarto anno consecutivo – dichiara Nicoletta Luppi, Presidente e Amministratore Delegato di MSD Italia – sono certamente una serie di parametri oggettivi, ma i valori distintivi che rendono uniche le ‘Persone MSD’ sono la passione, la dedizione, il senso di appartenenza e l’orgoglio che dimostriamo ogni giorno nel realizzare la nostra missione: contribuire, ciascuno di noi con il proprio lavoro, a soddisfare i bisogni della sanità pubblica e migliorare l’aspettativa e la qualità di vita, offrendo a milioni di Persone nel mondo - attraverso la vera innovazione - più anni alla vita e più vita agli anni».

L’85% di laureati - contro una media del 50% nell’industria farmaceutica - e una significativa presenza femminile, sono tra i tratti distintivi di MSD. Le donne, infatti, sono quasi la metà della popolazione aziendale e occupano posizioni di rilievo, rappresentando oltre un terzo del Leadership Team e del totale dei dirigenti (contro una media nazionale del 25%). MSD ha deciso di intraprendere un percorso finalizzato al rafforzamento del welfare aziendale attraverso aree d’intervento nell’ambito della salute e benessere, dell’istruzione e della previdenza complementare. Ogni dipendente, infatti, ha la possibilità di destinare parte del sistema d’incentivazione annuale ad attività quali la previdenza complementare, le spese per l’istruzione e in generale a servizi per il benessere proprio e dei familiari, secondo quanto previsto dalle novità introdotte dalla legge di stabilità del 2016. Vengono, inoltre, organizzati incontri periodici di sensibilizzazione su varie aree terapeutiche ospitando i massimi esperti della comunità scientifica ed istituzionale o giornate di prevenzione all’interno delle quali viene offerta la possibilità di accedere a programmi diagnostici e di vaccinazioni.

Per i dipendenti MSD, sono stati promossi, inoltre, corsi di disostruzione pediatrica e rianimazione, il training online di guida sicura per tutti gli informatori scientifici e per i possessori di auto aziendali, e altre attività sulle misure preventive che salvaguardino i dipendenti e i loro familiari da incidenti, infortuni, malattie professionali e non. Attenzione particolare è rivolta, poi, anche ai figli dei dipendenti: a loro è dedicato un programma che include il rimborso per i summer camp, un sostegno economico per attività di studio e un programma di orientamento alla scelta degli studi accademici. Tra gli ultimi programmi promossi, da quest’anno è stato introdotto lo Smart Working, un nuovo modello lavorativo flessibile nell’organizzazione e indipendente dalla presenza della persona nella sede aziendale. Lo Smart Working promuove la cultura della fiducia e della responsabilità personale ed i suoi benefici si traducono in una maggiore soddisfazione e produttività delle persone.

«In MSD – afferma Giovanni Parisi, direttore Risorse Umane MSD Italia – crediamo che il welfare aziendale possa essere un efficace strumento per migliorare l’engagement delle nostre persone. Valori come la prevenzione e la diffusione di una cultura del benessere appartengono da sempre al DNA di MSD Italia. Migliorare la salute delle persone e favorire l’accesso alle terapie più innovative sono i cardini della sua missione e i dipendenti, primi ambasciatori dei principi aziendali, ne costituiscono il punto di partenza». E quest’anno MSD ha conquistato una terza certificazione di pregio. Anche MSD Animal Health, infatti, azienda leader nella ricerca e nella produzione di trattamenti per la prevenzione e il controllo delle malattie degli animali, ha ottenuto la certificazione Top Employers 2017.  Un riconoscimento che premia  un percorso iniziato due anni fa con il forte coinvolgimento di tutte le funzioni aziendali, parti attive di un cambiamento basato sulla condivisione dei valori e sullo sviluppo delle competenze.

“Siamo molto soddisfatti - ha detto Paolo Sani, Amministratore Delegato di MSD Animal Health Italia - ma è solo l’inizio. Dal 2014 a oggi, infatti, abbiamo avviato un processo di cambiamento culturale con l’obiettivo di ottimizzare i processi  e di valorizzare le diverse professionalità. Volevamo costruire insieme l’azienda in cui desideriamo lavorare, puntando sui valori che riteniamo più importanti, sullo sviluppo delle competenze manageriali e sulla crescita dei talenti”. La ricerca annuale Top Employers Institute certifica le migliori aziende al mondo in ambito HR: quelle che offrono eccellenti condizioni di lavoro, che formano e sviluppano i talenti a ogni livello aziendale e che si sforzano costantemente di migliorare e ottimizzare le loro best practice. Top Employers Institute certifica le eccellenze messe in atto dalle aziende per i propri dipendenti sulla base di rigorosi parametri. «La Certificazione analizza, valuta e attesta le eccellenze nella gestione strategica delle persone, a qualsiasi livello aziendale esse appartengano, nelle aziende leader a livello mondiale – afferma David Plink, CEO di Top Employers Institute - Le aziende che partecipano al processo di Certificazione sono aziende che hanno scelto di investire e puntare in ambito HR, dimostrando, così, quanto questo settore sia strategicamente sempre più importante per raggiungere gli obiettivi di business. La certificazione, inoltre, ha un forte valore anche verso il mercato e tutti gli stakeholder aziendali: è un segnale forte che evidenzia quanto l’azienda sia competitiva e in grado di attrarre i talenti migliori».

«Sembra paradossale di questi tempi dover parlare di eccellenze nel mondo del lavoro – dichiara Alessio Tanganelli, Regional Director Brazil, Italy, Spain di Top Employers Institute - I riflettori sono sempre accesi su tematiche legate alla crisi, alla perdita dei posti di lavoro, alle riforme, alle ristrutturazioni, agli accordi sindacali, che peraltro sono processi propri dello sviluppo economico delle imprese e quindi del nostro Paese. Sembra paradossale che ci si dimentichi invece di molte aziende che vanno in controtendenza e scommettono sulle proprie persone, le fanno crescere, creano delle condizioni adeguate al loro sviluppo non solo professionale ma anche personale. A titolo di esempio – conclude Tanganelli - il numero delle aziende che hanno ottenuto la Certificazione Top Employers è quasi triplicato dal 2008 a oggi, un dato altamente rilevante che attesta il forte impegno delle imprese a dimostrare, sulla base di una metodologia oggettiva, la qualità delle loro offerte organizzative, sia per i propri dipendenti sia per quelli futuri».

Per saperne di più su Top Employers Institute e sulla Certificazione Top Employers, visitate il sito www.top-employers.com

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog