Cerca

TOP EMPLOYERS

“Condizioni di lavoro eccellenti”
A Roche la ‘certificazione 2017’

0

Il gruppo farmaceutico svizzero Roche ha ottenuto anche nel 2017 la certificazione del Top employers Institute, attribuita annualmente alle aziende che offrono ai propri dipendenti le migliori condizioni di lavoro in termini di ambiente lavorativo ottimale, formazione altamente qualificante e welfare aziendale. La Roche migliora il proprio posizionamento nel ranking generale a fronte di un aumento delle aziende meritorie di certificazione in tutti i settori industriali, che nell'ultimo anno sono passate da 66 a 79. A raddoppiare la soddisfazione, l’ottenimento anche della certificazione di Top Employer Europe, con 11 affiliate Roche premiate. In Italia, in soli 4 anni Roche è passata dal 20 al 9 posto, risultato che certifica l’impegno e l’investimento quotidiano verso le proprie persone e che è frutto di un confronto serio e sfidante con le altre realtà che operano nel nostro Paese. Ad esprimere soddisfazione per il riconoscimento è Amelia Parente appena nominata human resources director di Roche dopo 20 anni di esperienza nell’ambito delle risorse umane maturati prima presso l’Istituto organizzazione e personale dell’università Bocconi e, in seguito, in multinazionali del settore farmaceutico.

“Scegliere di unirmi a Roche significa entrare in una realtà che può vantare un lungo passato, un solido presente e un promettente futuro, determinati da tre elementi: un portfolio prodotti che ha cambiato il corso di molte gravi malattie, una pipeline unica con 74 nuove molecole in sviluppo e un percorso continuo di valorizzazione delle persone che in Roche lavorano - ha commentato Parente – La varietà e la solidità della nostra offerta è avvalorata dai numeri, basti pensare che nel solo 2016 il 14 per cento dei dipendenti ha avuto un avanzamento di carriera e che oggi sono ben 5 le generazioni che in azienda lavorano gomito a gomito e per cui è stato studiato ed implementato un piano di flexible benefit adeguato a coprire i diversi bisogni dei dipendenti”. In particolare Roche ha contraddistinto la propria politica human resources all’insegna dell’eccellenza nelle condizioni di lavoro e per il proprio impegno nella crescita e sviluppo delle persone. Per Roche il viaggio verso il continuo miglioramento non finisce qui. Le novità recentemente introdotte, come il 'Conto welfare', e le continue iniziative di inserimento e sviluppo dei propri dipendenti partendo proprio dai più giovani sono il sintomo di un’azienda che fa del coraggio di continuare a migliorare il proprio valore fondante. "Considerare le persone un patrimonio non è retorica. Entrando in Roche si respira immediatamente un' aria speciale, densa di energia, di passione, di 'generatività', che deriva da una lunga storia di attenzione alle persone - conclude Parente - Per questo sono orgogliosa di portare anche il mio contributo in un’azienda che ha l’innovazione nel Dna. Perché in Roche si alimenta il coraggio di continuare a migliorare, di trovare nuove strade per essere sempre all’avanguardia non solo nella ricerca, ma anche nel favorire un ambiente di lavoro sempre più gratificante e professionalizzante”. (MATILDE SCUDERI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media