Cerca

RICONOSCIMENTI

Msd vince il premio 'Le Fonti'
per il terzo anno consecutivo

La consociata italiana di Merck & co. ottiene il riconoscimento 'Eccellenza dell’anno' per la categoria 'Innovazione Farmaceutica'. A convincere la giuria "Customercentricy" e rigore scientifico

0
Nicoletta Luppi

Nicoletta Luppi

Per il terzo anno consecutivo la giuria del premio 'Le fonti' ha conferito a Msd Italia - la consociata italiana di Merck & co. - e a Nicoletta Luppi, suo presidente e amministratore delegato, il premio di 'Eccellenza dell’anno' per la categoria 'Innovazione Farmaceutica', durante una cerimonia di premiazione che si è svolta a Milano con il patrocinio della provincia di Milano, della regione Lombardia e della Commissione europea, alla presenza di oltre mille partecipanti e 100 società tra le maggiori imprese, banche assicurazioni e studi legali italiani. Il riconoscimento, ideato dalla casa editrice internazionale 'Le fonti' e giunto alla decima edizione, premia ogni anno le eccellenze del settore industriale, professionale e finanziario è stato attribuito dalla giuria con la seguente motivazione: "per il costante impegno nel salvaguardare la qualità della vita delle persone e i fondamentali pilastri legati all’identità dell’azienda: l’innovazione che si traduce nella creazione di progetti unici, la 'Customercentricity', che pone il cliente al centro, la comunità e i dipendenti, che rappresentano il patrimonio più grande di Msd Italia". La giuria 'Le Fonti' ha sottolineato l’attenzione riservata al cittadino/paziente attraverso elevati standard di etica e integrità nonché l’eccellenza scientifica nel fornire farmaci e vaccini innovativi che curano, migliorano la vita e soddisfano i bisogni della popolazione.

«Sono felice e onorata di ricevere ancora questo prestigioso premio alla presenza delle eccellenze italiane – commenta Nicoletta Luppi - È un riconoscimento che ricevo anche a nome di tutte le persone che lavorano con me in Msd Italia e che condividono quotidianamente con me lo stesso impegno professionale e gli stessi valori. Sono molto orgogliosa anche perché la parola ‘innovazione’ parla molto di noi – prosegue Luppi – in 126 anni di storia nel mondo e oltre 60 anni in Italia, Msd ha rivoluzionato i paradigmi terapeutici per decine di patologie, migliorando la qualità di vita di milioni di persone nel mondo. Il nostro impegno come azienda è sempre stato quello di fornire un contributo distintivo al progresso scientifico attraverso la scoperta e lo sviluppo di tanti farmaci innovativi, oltre 180 nella storia di Msd: dalla sintesi del cortisone nei primi anni ’40 dello scorso secolo ai primi vaccini per morbillo, parotite e tumori e papillomavirus; dalla simvastatina alle tante molecole, prime nella classe, per il trattamento delle malattie cardiovascolari, osteoporosi, diabete e Hiv. Oggi la ricerca Msd – aggiunge Luppi – è focalizzata sulla prevenzione e la cura di molte priorità di salute pubblica: l’epatite C, i batteri resistenti ai vecchi antibiotici, le malattie infettive e il virus Ebola, l’Alzheimer e i tumori verso i quali Msd dispone di terapie rivoluzionarie. Non soltanto ricerca e sviluppo, ma anche una sfera di servizi all’avanguardia per pazienti e professionisti della sanità, così da declinare il concetto di ‘innovazione’, appunto, a 360°: ecco perché sento davvero mio questo premio stasera, mio e di tutta Msd» conclude Luppi. (MATILDE SCUDERI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media