Cerca

BIBLIOTECA

‘Un Neo-Welfare per la Famiglia’
Proteggere e accompagnare i figli

Il rapporto, realizzato da Ermeneia, Studi e Strategie di sistema di Nadio Delai, quest'anno dedicato alla protezione dei figli nella prima fase della vita e alla loro promozione alla vita adulta

0
‘Un Neo-Welfare per la Famiglia’Proteggere e accompagnare i figli

Presentata prima a Milano e poi a Roma alla presenza del Sottosegretario di Stato del Ministero del Lavoro e Politiche sociali, Luigi Bobba la IV° edizione del ‘Rapporto 2017 sul Neo-Welfare per la Famiglia’ dal titolo ‘Un Neo-Welfare per la Famiglia. Proteggere e Accompagnare i figli nella vita adulta: una questione di Cooperazione’,  quest'anno dedicato alla protezione (nella prima fase del ciclo di vita) e promozione dei figli (alla vita adulta). Il rapporto, realizzato da Ermeneia, Studi e Strategie di sistema presieduta da Nadio Delai, contiene un'indagine sulla popolazione italiana, un confronto con quanto accade negli altri Paesi europei, Francia in testa (Paese con elevato livello di fecondità), ma anche Germania e UK. Questa volta l’attenzione è stata posta sul tema specifico dell’empowerment dei figli. L’argomento risulta particolarmente ‘sensibile’ per tanti motivi che si affiancano a quello della tradizionale (e intensa) cura genitoriale verso la prole: la situazione economica e occupazionale più difficile rispetto al passato, la diminuita natalità che si somma spesso ad una maternità tardiva, la conseguente propensione ad investire economicamente ed emotivamente di più sui pochi o addirittura su un unico erede. Fare figli e proteggerli nella prima fase della loro vita e poi aiutarli a diventare adulti e a rendersi autonomi è molto complesso in un’era dalle aspettative decrescenti come quella che stiamo vivendo. Sicuramente politiche sociali adeguate aiutano, basta vedere quanto accade in Francia, Paese europeo con il più alto tasso di fecondità, ma anche le famiglie e i genitori possono imparare a utilizzare al meglio le loro risorse per garantire un presente e un futuro sereno ed equilibrato alla prole. Numeri alla mano, nel 2016,  i genitori italiani hanno dato  ai figli 30,5 miliardi. Il Rapporto del Gruppo Assimoco spiega e analizza cosa fanno le famiglie italiane in Italia e all’estero, cosa pensano i ragazzi del futuro che li attende e quali politiche li aiutano (o aiuterebbero) maggiormente. (EUGENIA SERMONTI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media