Cerca

QUALITÀ DELLA VITA

‘Dame, stampe e stravaganze’
Giovani artisti in mostra al Cdi

Continua fino al 30 ottobre al Centro Diagnostico Italiano (Cdi) la mostra di opere di 24 allievi del Liceo Artistico Boccioni di Milano, promossa dal Museo Poldi Pezzoli e da Fondazione Bracco

0
‘Dame, stampe e stravaganze’Giovani artisti in mostra al Cdi

Durerà ancora fino al 30 ottobre, dopo oltre due mesi di successo presso il Centro Diagnostico Italiano di Milano, la mostra ‘Dame, stampe e stravaganze’, risultato finale di un entusiasmante e avvincente progetto di alternanza Scuola-Lavoro che ha visto protagonisti il Liceo Artistico Umberto Boccioni, il Museo Poldi Pezzoli e la Fondazione Bracco. In mostra una rivisitazione in chiave grafica di alcuni capolavori delle Collezioni del Museo Poldi Pezzoli: protagonisti di questo progetto 24 studenti di 3B, indirizzo grafico, del Liceo Artistico Umberto Boccioni di Milano, che hanno scelto e reinterpretato liberamente alcuni capolavori della Casa Museo, tenendo ben presente le caratteristiche del luogo di esposizione: gli ampi spazi del Cdi si presentano infatti come un’area aperta e facilmente fruibile, adatta all’allestimento di esposizioni temporanee che affianchino le finalità tipiche del Centro diagnostico (prevenzione e diagnosi) in un’ottica complessiva attenta al miglioramento della qualità della vita. Nel percorso espositivo opere di ciascuno studente e opere collettive, create confrontandosi con diverse tecniche di stampa.

I lavori grafici, realizzati prendendo ispirazione da dettagli delle collezioni, trasformano il Museo in una fonte inesauribile di forme, idee, elementi, con cui ricreare immagini originali e giochi compositivi. Sotto la guida dei referenti del Poldi Pezzoli, della Fondazione Bracco e del Centro Diagnostico Italiano, gli studenti hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con le diverse fasi necessarie alla progettazione e realizzazione di una mostra: dalla produzione dei contenuti all’ideazione del percorso espositivo, dalla realizzazione del logo e delle didascalie alla grafica della mostra e all’impostazione del catalogo. L’Alternanza Scuola-Lavoro è infatti un percorso formativo il cui aspetto essenziale è costituito dalle integrazioni delle competenze apprese in aula con quelle acquisite nel mondo del lavoro, in un percorso di apprendimento mirato alla crescita della persona. Una delle modalità di realizzazione dell’Alternanza è proprio il project work nel quale risulta fondamentale la creazione di un prodotto concreto e trasmissibile, studiato insieme dalla scuola e ai partner esterni.

Il Museo Poldi Pezzoli collabora da cinque anni con il Liceo Artistico Umberto Boccioni di Milano in progetti di Alternanza Scuola-Lavoro e quest’anno, coinvolgendo la Fondazione Bracco, ha voluto offrire agli studenti un’opportunità formativa di grande valore culturale ed educativo permettendo loro di venire in contatto con una qualificata realtà professionale. Mission della Fondazione Bracco è infatti anche quella di favorire i giovani talenti e il loro ingresso nel mondo del lavoro, tramite iniziative di supporto molto diversificate per ambiti di intervento, percorsi formativi, borse di studio e premi. La Fondazione Bracco ha avviato, a partire dal 2010, negli spazi del Centro Diagnostico Italiano, parte del gruppo, un ciclo di mostre con un duplice obiettivo: da una parte l’attenzione alle giovani generazioni, che hanno l’occasione di esporre i propri lavori in uno spazio pubblico, dall’altra la fruizione culturale nei luoghi di cura, che evidenze scientifiche provano avere un effetto positivo sul benessere psicologico. (FEDERICA BARTOLI)

“DAME, STAMPE E STRAVAGANZE”

Centro Diagnostico Italiano - Cdi

Milano, vis Saint Bon, 20

Fino al 30 ottobre 2017

Orario: lun-ven 7-19 e sabato 7-18

Ingresso libero

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media