Cerca

MEDICINA ESTETICA

Soluzione al doppio mento
definitiva e non-chirurgica

Da Allergan la soluzione permanente al doppio mento con l’acido desossicolico in soluzione iniettabile efficace in massimo sei sedute nel 78,5 per cento dei casi approvato dall’AIFA

0
Soluzione al doppio mentodefinitiva e non-chirurgica

E’ iniziato con una mostra fotografica di ritratti appesantiti dall’inestetismo del doppio mento a confronto con un l’immagine luminosa di un collo liscio e giovanile il Press day di Allergan organizzato a Milano per presentare alla stampa la soluzione innovativa e definitiva contro l’accumulo adiposo del collo: l’acido desossicolico. La molecola, fisiologicamente secreta dal fegato come prodotto del metabolismo del colesterolo, è alla base di un farmaco approvato dall’AIFA e messo a disposizione per la prima volta in Italia, a tutti coloro che vogliono risolvere il fastidioso inestetismo senza interventi invasivi. “Si tratta di una soluzione iniettabile commercializzata con una griglia di precisione che il chirurgo posiziona anteriormente in zona sottomentoniera e, guidato dai fori della griglia, esegue delle iniezioni in numero variabile a seconda del paziente” ha spiegato Erminio Mastroluca, medico chirurgo specializzato in Chirugia plastica ed estetica. Nel grasso sottocutaneo, l’acido desossicolico provoca la lisi o distruzione della membrana delle cellule adipose, eliminandole in modo permanente perché una volta distrutte queste cellule perdono la capacità di accumulare grasso.Il trattamento va somministrato in regime ambulatoriale e i benefici sono visibili già dopo le prime due-tre sedute. Ogni seduta va eseguita a distanza di almeno 4 settimane l’una dall’altra per lasciare il tempo al farmaco di agire e al fegato di espellerlo. Sono necessarie al massimo 6 sedute ma per ciascun paziente il numero di trattamenti va valutato di caso in caso con il chirurgo sulla base delle caratteristiche individuali. L’approvazione dell’AIFA della soluzione iniettabile è il risultato di una rigorosa valutazione clinica che ha coinvolto più di 2600 pazienti in tutto il mondo in quattro studi di Fase III. Dopo cinque anni è emerso che il tasso di efficacia complessiva a 12 settimane dall’ultima iniezione raggiunge il 78,5 per cento. Nonostante i progressi della chirurgia mininvasiva l’importanza di avere un collo liscio che rappresenti la cornice adeguata di un volto curato fatica ad affermarsi nella nostra cultura estetica, ciò spesso a causa di una percezione non globale della bellezza, che si concentra sugli inestetismi del viso o ricerca la gioventù a tutti i costi. Inoltre intorno al doppiomento permangono dei falsi miti da sfatare come quello del sovrappeso. Come sottolinea il professor Mastroluca, “tendiamo erroreamente ad associare il grasso sottomentoniero all’obesità. In realtà è solo un modo per negare il problema  in quanto il doppiomento può essere presente anche nei soggetti normopeso”.Il suo manifestarsi è correlato anche all’invecchiamento, a disfunzioni metaboliche e a predisposizione genetica.

La generale tendenza a ignorare l’estetica del collo è testimoniata anche da Ryan Tolomei, guru del make up e ambasciatore internazionale Max Factor che ricorda “lo stupore e l’agitazione con cui la maggior parte delle donne accoglie il suo consiglio di ridefinire la zona sottomentoniera”. Il collo è, secondo la definizione dello stilista “il ponte che collega il New Jersey a Manhattan”, per sottolinearne l’importanza e la necessità di non trascurarlo. Inoltre la bellezza oggi si identifica, secondo il brand ambassador, con l’obiettivo delle donne di essere 'naturalmente perfette', cioè di puntare ad un aspetto il più possibile sano e bello in relazione alla propria età. Per questo va coltivato un narcisismo sano in quanto la percezione di se influenza direttamente il nostro atteggiamento col prossimo e l’immagine di noi che l’altro ci restituisce interagendo a sua volta. La percezione di noi stessi non può prescindere da quella che trasmettiamo sui social e Allergan ha deciso di influenzare 'l’esercito dei selfie' lanciando la campagna #doppiomentostop per sensibilizzare il grande pubblico sul tema dell’adipe sottomentoniero adottando un approccio ironico: delle card digitali ritraggono dei close up di doppi menti di uomini e donne, sorridenti e serie, che fanno bella mostra di sé in una gallery spiritosa e divertente. Allergan ha pubblicato le card digitali sul sito istituzionale dell’azienda (www.allergan.it ) e le ha diffuse sui social e online a livello PR anche grazie al contributo di coloro che hanno deciso di sposare la causa. Inoltre gli stessi studi che hanno confermato sicurezza ed efficacia dell’acido desossicolico ne dimostrano un impatto positivo dal punto di vista emotivo: una persona su due ha riportato un alleviamento del disagio psicologico causato dall’imperfezione (rispetto al 18 per cento e al 17,3 per cento dei soggetti trattati con il placebo) a 3 mesi dall’ultima iniezione.

Fino ad oggi l’acido desossicolico è stato approvato per il trattamente dell’adipe nella sola zona sottomentoniera ma l’azienda auspica che a breve si possano trattare anche altri distretti corporei e fornire una valida alternativa alla liposuzione. Allergan, azienda farmaceutica leader mondiale nella medicina estetica del viso e nella chirurgia mammaria estetica e ricostruttiva moltiplica i suoi sforzi nella ricerca per produrre trattamenti estetici sempre meno invasivi e trattare sempre più inestetismi che impattano il benessere psicofisico della persona. (MARTINA BOSSI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media