Cerca

Lo scienziato

Il guru Zichichi smonta le eco-balle: clima e smog, cosa sta succedendo

Il guru Zichichi smonta le eco-balle: clima e smog, cosa sta succedendo

"Proibiamo di immettere veleni nell'aria con leggi draconiane" ma ricordiamoci che "l'effetto serra è un altro paio di maniche, e noi umani c'entriamo poco. Sfido i climatologi a dimostrarmi che tra cento anni la Terrà sarà surriscaldata. La storia del climate change è un'opinione, un modello matematico che pretende di dimostrare l'indimostrabile". Antonio Zichichi, 85 anni, in una intervista a Il Mattino avverte: "Noi studiosi possiamo dire a stento che tempo farà tra quindici giorni, figuriamoci tra cento anni".E poi si chiede Zichichi: "In nome di quale ragione si pretende di descrivere i futuri scenari della Terra e le terapie per salvarla, se ancora i meccanismi che sorreggono il motore climatico sono inconoscibili? Divinazioni".

Lo scienziato spiega che "per dire che tempo farà tra molti anni, dovremmo potere descrivere l'evoluzione del tempo istante per istante sia nello spazio che nel tempo. Ma questa evoluzione si nutre anche di cambiamenti prodotti dall'evoluzione stessa. È un sistema a tre equazioni che non ha soluzione analitica". Quindi perché molti scienziati concordano sul riscaldamento globale? "Perché hanno costruito modelli matematici buoni alla bisogna. Ricorrono a troppi parametri liberi, arbitrari. Alterano i calcoli con delle supposizioni per fare in modo che i risultati diano loro ragione. Ma il metodo scientifico è un'altra cosa".

E "occorre distinguere nettamente tra cambio climatico e inquinamento. L'inquinamento esiste, è dannoso, e chiama in causa l'operato dell'uomo. Ma attribuire alla responsabilità umana il surriscaldamento globale è un'enormità senza alcun fondamento: puro inquinamento culturale. L'azione dell'uomo incide sul clima per non più del dieci per cento. Al novanta per cento, il cambiamento climatico è governato da fenomeni naturali dei quali a oggi gli scienziati, come dicevo, non conoscono e non possono conoscere le possibili evoluzioni future. Ma io sono ottimista".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Simo65

    13 Febbraio 2016 - 10:10

    Mah... Non conosco questo signore e non so cosa faccia o cosa abbia fatto nella vita, considerato l'età . Quello che vedo oggi è il riconoscimento per Einstein, 100 anni dopo, delle onde gravitazionali. E che non esistono più le stagioni così come le conoscevamo e che non è più un luogo comune dire queste cose.

    Report

    Rispondi

  • francescoconforti27

    03 Gennaio 2016 - 21:09

    non confondiamo gli scienziati con i maghi Ziochicchi mi è simpatico, se le sue fossero in assoluto verità gli altri scienziati che ci stanno a far?

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    02 Gennaio 2016 - 16:04

    Lo smoke and fog (smog) londinese induceva i padroni di industrie ad emigrare ad una ventina di Km da Londra ( oggi ammiriamo le loro ville risucchiate dalla città). Due secoli fa si sapeva che l'inquinamento era deleterio. Oggi, moltiplicatisi i componenti dell'inquinamento si teme anche per i gas che compongono l'atmosfera da cui deriva molta parte del clima.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    02 Gennaio 2016 - 16:04

    Se non si vuol credere alle c.d. eco-balle. Si creda agli aumenti di cancri ai polmoni. Molte località, ospitavano malati di malattie polmonari. Oggi devono rinunciare al traffico per i troppi fumi. Pechino è invivibile. Il nesso inquinamento-salute è forse meno grave delle variazioni climatiche ? I soloni dell'anti inquinamento mettano la bocca su un tubo di scappamento di un'auto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti