Cerca

Lo dice la scienza

Troppo bambù uccide la libido dei panda giganti

panda gigante

Che i panda siano a rischio di estinzione perché non si producono è ormai fatto noto. Nessuno però era riuscito a capire cosa causasse la mancanza di libido in questi grossi mammiferi. Fino a ora. Ai panda non piace il sesso perché mangiano troppo bambù (fino a tre volte il loro peso ogni giorno) e hanno l’intestino irritato. È quanto hanno scoperto i ricercatori della Mississippi State University che, sotto la guida del professor Ashli Johnson, hanno studiato il regime alimentare di due panda giganti dello Zoo di Memphis.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Frontiers in Microbiology, rivela che i panda soffrono di placche mucoidi che si formano all’interno del loro sistema gastrointestinale e che sono molto dolorosi per gli animali. Gli scienziati credono che questi mucoidi possano avere un impatto negativo anche sulla gravidanza dei panda. I ricercatori non sono riusciti a capire perché si formano queste placche, ma hanno scoperto che dipendono dalla quantità di steli di bambù che i grossi mammiferi mangiano.

I panda sono principalmente erbivori sia in natura che in cattività, tuttavia, spiegano i ricercatori, non sono programmati per mangiare solo bambù, che invece costituisce praticamente il 99 per cento della loro dieta durante l’inverno e la primavera. Tuttavia, durante l’estate, quando il fenomeno delle placche mucoidi esplode, i panda cambiano la propria dieta preferendo le foglie agli steli legnosi di bambù. Durante i mesi di luglio e agosto, che coincidono con il periodo di concepimento delle femmine di panda, qualcosa va storto nella loro digestione e i panda diventano letargici, smettono di mangiare, si riempiono di questi mucoidi e danno segni di sofferenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog