Cerca

Inquietante

Lo studio: il legame tra le malattie e il mese di nascita

4
Lo studio: il legame tra le malattie e il mese di nascita

Gli scienziati della Columbia University hanno rilasciato i dati di una ricerca che potrebbe togliervi il sonno: dalla data di nascita è possibile risalire alle malattie che potrebbero colpirci nel corso della nostra vita. Dal confronto di 1.688 malattie con la data di nascita di 1,7 milioni di abitanti di New York (trattati dai pazienti del Presbyterian Hospital tra il 1985 e il 2013), sono emersi almeno 55 collegamenti tra le diverse patologie e il mese di nascita di appartenenza.

Nel dettaglio: le persone nate a gennaio dovranno far fronte con l'ipertensione, quelle nate a febbraio e marzo corrono il rischio di fibrillazione atriale, insufficienza cardiaca congestizia, disturbo della valvola mitrale e aterosclerosi. Poi i nati ad aprile che rischieranno invece di soffrire di angina, infine quelli di novembre, i quali dovranno abituarsi alla bronchite e a deficit dell'attenzione.

Più in generale, si può stimare che i fortunati nati a maggio (e dintorni) rischieranno meno di ammalarsi, al contrario quelli il cui compleanno cade in ottobre, più sfortunati, saranno portati al "contagio" più di frequente. Per chi è già preoccupato, la risposta tranquilla degli scienziati, riportata dal Messaggero, dovrebbe tranquillizzare gli animi: "È bene non allarmarsi troppo: abbiamo trovato un'associazione significativa, ma il rischio generale non è così grande. Ed è relativamente minore rispetto a variabili come dieta ed esercizio".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Damm a trà

    Damm a trà

    10 Dicembre 2016 - 07:07

    Dicembre non pervenuto. Probabilmente non morirò mai. Fottere 50 anni di pensione alla fornero non ha prezzo, per tutto il resto c'è il buon Dio.

    Report

    Rispondi

  • er sola

    09 Dicembre 2016 - 18:06

    Sarebbero questi i soldi da buttare nella ricerca. Questi più che scienziati li chiamerei scemuniti.

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    09 Dicembre 2016 - 17:05

    Scienzati - e non - affermano "È bene non allarmarsi troppo: abbiamo trovato un'associazione significativa, ma il rischio generale non è così grande....." <<< grande era solo la perdita dello stipendio e allora qualcosa dovevano pur inventarsi .>>>>

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media