Cerca

Apocalisse imminente

Scienza, il secondo Big Bang: l'ultima teoria sulla fine del mondo, la piccola particella che spazzerà via l'universo

9 Maggio 2018

1
Scienza, la piccola particella che potrebbe distruggere il nostro universo: la teoria sul secondo Big Bang

Secondo un gruppo di studiosi dell'Università di Harvard, l'universo finirà così come è cominciato, cioè con una grande e potentissima esplosione. Un secondo Big Bang sarà causato da uno stravolgimento delle leggi della fisica in seguito ad una destabilizzazione del bosone di Higgs scoperto dagli scienziati nel 2012. Nel caso in cui la massa della particella dovesse cambiare a causa di una curvatura spazio-temporale vicina ad un buco nero, la fisica come la conosciamo non esisterebbe più.



Il bosone di Higgs instabile potrebbe dare inizio ad un’esplosione istantanea come il Big Bang che ha creato il nostro universo. Joseph Lykken, un fisico del Fermi National Accelerator Laboratory non coinvolto nello studio ha detto: “A quanto pare ci troviamo in bilico tra un universo stabile e un universo instabile. È come se fossimo proprio al limite in cui l’universo può durare per un sacco di tempo, ma alla fine dovrebbe fare boom”. Gli studiosi di Harvard che hanno elaborato la teoria hanno calcolato tra quanto potrebbe avvenire l'esplosione e non c'è da preoccuparsi. Sono sicuri almeno al 95% che l’universo durerà come minimo altri 10 alla 58esima anni, tradotto per noi comuni mortali ci restano miliardi di miliardi di miliardi di anni da vivere sul nostro pianeta. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    21 Maggio 2018 - 16:04

    leggete troppi libri massonici. Gesù Cristo ha spiegato molto bene come sarò la fine del mondo. Vasta leggere il Vangelo, che è uinicamente Verità

    Report

    Rispondi

media