Cerca

Scandalo a luci rosse alla Macquarie

Un dipendente della prima banca australiana pizzicato mentre guarda donne nude

Scandalo a luci rosse alla Macquarie
Voleva rilassarsi un momento davanti al pc, in una pausa di lavoro. E per farlo, ha scelto di dare un'occhiata a un sito con donne semi nude. Un gesto che rischia di costare molto caro a un dipendente della prima banca australiana, la Macquarie Bank.

Non si era accorto, il signore, che alle sue spalle erano in corso le riprese per un programma in diretta su Channel 7. Risultato, al termine dell'intervista realizzata dal canale australiano, si vede sullo sfondo il rispettabile bancario in giacca e cravatta che clicca e scivola con il mouse su una Miranda Kerr in desabillé (la Kerr è una fotomodella australiana, famosa per essere uno degli angeli di Victoria's secret). Tutta l'Australia collegata a Channel 7 in quel momento ha visto come passano il tempo i dipendenti della banca.

Macquarie, in un comunicato ufficiale, ha dichiarato: "La banca ha una policy interna molto severa rispetto all'utilizzo delle strutture tecnologiche messe a disposizione dei dipendenti. Dunque sta valutando internamente come risolvere la questione".

Naturalmente il video dell'intervista a Channel 7, dove il collega parlava di tassi di interesse, impazza su Youtube (http://www.youtube.com/watch?v=H9wJspZGreI). Il malcapitato ha incontrato i dirigenti della banca per decidere del suo futuro, che a questo punto è a rischio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog