Cerca

Emergenza Lambro, gli animali chiedono aiuto

In pericolo pesci e uccelli colpiti dall'onda nera

Emergenza Lambro, gli animali chiedono aiuto
Animali a rischio nel Lambro.  A pagare per lo sversamento di petrolio nel fiume sono soprattutto loro. Contrariamente alle voci ricorrenti, infatti, l’emergenza non è ancora superata. Gli animali continuano a morire a causa dell’onda nera. Sono pochi quelli che hanno ricevuto i soccorsi e gli altri sono stati abbandonati al loro destino, ignorati e presto dimenticati.

Nel zona bagnata dal Lambro nel milanese, i volontari della Lega abolizione per la caccia (Lac), sono ancora al lavoro, nel tentativo di recuperare gli uccelli in difficoltà, trasportarli nelle strutture specializzate e pulire il loro piumaggio. Nei giorni scorsi sono stati raccolti germani reali, gallinelle d'acqua, cormorani e anche molti esemplari di specie non direttamente legate all'acqua, come i colombacci, intossicati comunque dal liquame.

Per sostenere le operazioni di soccorso e impedire la tragica fine degli altri animali del Lambro veterinari, guardie ecologiche e zoofile, proprietari di barche e gommoni, circoli sportivi e volontari di organizzazioni per la protezione civile e del territorio, ma anche semplici cittadini, possono intervenire direttamente, partecipando al recupero dei sopravvissuti in difficoltà. Per farlo è possibile contattare la Lac e ottenere ulteriori informazioni sul sito della Lega.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • semovente

    05 Marzo 2010 - 18:06

    GLI ANIMALI SUBISCONO SENZA POTERSI RIBELLARE.

    Report

    Rispondi

blog