Cerca

Il Nord si digitalizza: addio a tv analogica

Lunedì 25 ottobre via allo switch off in Lombardia, Piemonte Est, Parma e Piacenza: entro il 2010 coperto il 65% dell'Italia

Il Nord si digitalizza: addio a tv analogica
Lombardia, Piemonte Orientale, province di Piacenza e Parma: sono queste le prime zone che da lunedì 25 ottobre saranno completamente digitalizzate, televisivamente parlando. Tra novembre e dicembre, poi, toccherà a Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Entro la fine del 2010, dunque, la maggior parte del Nord Italia abbandonerà la tv analogica per passare al digitale terrestre: tutto in nome di qualità più alta, nuovi canali, più scelta. Sul sito www.dgtvi.it ci sono tutte le informazioni sul calendario del passaggio al digitale, anche chiamato switch off.
Con questa nuova tranche aumenterà nettamente anche la percentuale di territorio digitalizzata: al momento siamo al 28%, mentre al 31 dicembre saremo al 65%, pari a 16,2 milioni di famiglie (dai 9,5 attuali).

Si ricorda ai cittadini che, per ricevere il nuovo segnale digitale, sarà obbligatorio avere un decoder digitale oppure un televisore di nuova generazione. Nei negozi di elettrodomestici sono in vendita decoder a basso costo, proprio per venire incontro alle esigenze di tutti. Nella maggior parte dei casi, inoltre, non ci sarà bisogno di modificare l'impianto di ricezione: il dt si serve della comune antenna televisiva.

Per ulteriori informazioni si può chiamare il numero verde gratuito 800 02 20 00, oppure consultare il sito internet www.decoder.comunicazioni.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aifide

    14 Novembre 2010 - 10:10

    che dove il segnale digitale non si dovesse ricevere con le normali apparecchiature (antenna esterna od interna e decodeer) ci sono studi legali pronti a patrocinare class action contro la RAI a prezzi minori di un'annualità del canone! E le zone in Italia dove il segnale è scarso o assente sono molte: Gorizia e provincia, ad esempio. Oppure si considera già quella zona Slovenia? E poi è bene sapere che il sistema digitale italiano è INCOMPATIBILE con quello di qualsiasi altra nazione europea! Così chi volesse vedere i programmi in digitale della TV Slovena, che ha un segnale talmente potente da arrivare fino in Veneto, dovrà dotarsi di un altro decoder..... Spero che le migliaia di cause contro la RAI vengamo vinte in modo da far chiudere per fallimento questo immondo baraccone......

    Report

    Rispondi

  • ubik

    23 Ottobre 2010 - 15:03

    fa cagare. Parlo da tecnico e da artista.

    Report

    Rispondi

blog