Cerca

Giallo Apple: "Jobs sta morendo". Ma incontra Obama

Secondo il National Enquirer, il capo di Cupertino avrebbe un cancro terminale. Oggi però un metting col presidente Usa

Giallo Apple: "Jobs sta morendo". Ma incontra Obama
A Steve Jobs resterebbero sei settimane di vita. L'amministratore delegato e fondatore di Apple sarebbe stato recentemente fotografato fuori dallo Stanford Cancer Center, la stessa struttura in cui si curò anche Patrick Swayze. Il National Enquirer, giornale scandalistico americano, afferma di essere in possesso delle foto in cui si vedrebbe un Jobs dall'aspetto "scheletrico", e avrebbe parlato con lo specialista di terapia intensiva Samuel Jacobson, secondo cui la prognosi per il co-fondatore di Apple non sembrerebbe promettente.

BATTAGLIA CONTRO IL CANCRO
- "A giudicare dalle foto, è vicino allo stadio terminale. Direi che ha sei settimane", avrebbe detto Jacobson. Jobs, che parlò pubblicamente della sua battaglia contro un tumore al pancreas nel 2004, si trova al suo terzo congedo da lavoro per malattia in sette anni. Il sito radaronline.com ha confermato che Jobs, 55 anni, visita regolarmente il centro sui tumori di Palo Alto, California. La precedente assenza di sei mesi di Jobs nel 2009 era stata circondata da voci secondo cui sarebbe stato più malato di quanto avesse detto. Il Wall Street Journal svelò a giugno di quell'anno che il capo di Apple subì anche un trapianto di fegato, legato al suo tumore.

(sopra, le immagini del 'National Enquirer')


INCONTRO CON OBAMA
- Nonostante le indiscrezioni del tabloid statunitense, è previsto per oggi un incontro tra il fondatore di Apple e il presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Assieme a loro, ci saranno anche il Ceo di Google, Eric Schmidt e l'ideatore di Facebook Mark Zuckerberg.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gasparotto

    17 Febbraio 2011 - 18:06

    La foto che si vede sotto al titolo,non credo sia delle più recenti.Penso che quella recente sia la foto di sotto,dove si vede di schiena e si vede la mano. Io noto il colore giallo itterico,tipico dei tumori della testa del pancreas,che finiscono con l'ostacolare il deflusso della bile nel duodeno che a sua volta si riversa in circolo,dando il classico colore itterico. Io ne ho visti diversi di questi tumori, e posso dire che sono tra i più aggressivi,rispondono poco alle terapie citostatiche e l'unica cosa che si può fare ,una derivazione per convogliare la bile nell'intestino. Il resto sono cure palliative.Gli è che la diagnosi è quasi sempre tardiva,data la diffioltà a reperire segni strumentali o di laboratorio che lo individuino in fase precoce. Spesso il Ca19,9 ed un buon ecografista riescono a farlo, ma sono rari casi. Povero a chi ci càpita.

    Report

    Rispondi

blog