Cerca

Profezia

Feltri: "Alle Europee vincerà comunque Grillo. Addio Renzi, Italia nel caos"

29
Feltri: "Alle Europee vincerà comunque Grillo. Addio Renzi, Italia nel caos"

"In un Paese normale le elezioni europee non incidono sulla politica interna". Peccato che, in un'Italia così isterica, qui "saranno un referendum sulla legittimità democratica del governo in carica". Parola di Vittorio Feltri, secondo cui nella notte tra 25 e 26 maggio "verificheremo se Matteo Renzi è oppure fu". Secondo il fondatore di Libero ed editorialista del Giornale, tutto dipenderà dal risultato di Beppe Grillo e del suo Movimento 5 Stelle, "una mina vagante, una minaccia, una calamità potenziale la cui forza devastante non si è ancora espressa completamente". Dal momento che i grillini si alimentano dei disastri altrui, c'è da aspettarsi il peggio.

La meteora Renzi - Gli ultimi sondaggi pubblicati davano sia il Pd sia l'M5S intorno al 30%, risultato per Grillo che sa di clamoroso. Ammesso che Renzi vinca comunque, sarà una vittoria monca che aprirà un confronto drammatico in casa democratica tra conservatori e rinnovatori. Un terremoto che rischia di fare del premier la sua prima vittima. A godere ("come un riccio", commenta Feltri) sarebbe il terzo incomodo Grillo, che farà in ogni caso il pieno dei nauseati della politica e manderà in soffitta il bipolarismo come lo abbiamo conosciuto in questi ultimi vent'anni. "Chiunque vincesse - ironizza Feltri sul passato recente - più o meno erano noti i guai che avrebbe combinato. Non parliamo di vantaggi perché non ne abbiamo mai visti". Ma se vincesse Grillo, più appassionato alla demolizione che alla ricostruzione, cambierebbe tutto disegnando "scenari inimmaginabili" e relegando Renzi al ruolo di "meteora, farfalla".

Verso il disastro - Cosa accadrebbe con Grillo davanti a Pd e Forza Italia? "Un disastro", taglia corto il fondatore di Libero. Perché i 5 Stelle sono un movimento "manettaro e giustizialista", che vuole "tutti i politici in galera" e "vagheggia un ripescaggio del marxismo". Il guaio però è un altro: l'M5S non otterrà mai il 50% più uno che gli consentirebbe di governare l'Italia da solo, dunque servirà un'alleanza. Impossibile, al momento. Quindi, è l'amara conclusione di Feltri, prepariamoci al peggio: un paese ingovernabile, "in mano a un manipolo di sfasciacarrozze coadiuvato da una giustizia ansiosa di farla pagare a chi mirava a riformarla per mandarla a cuccia". In altre parole, un'Apocalisse.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mauwri37

    21 Maggio 2014 - 10:10

    Che restituiscano anche loro milioni di euro come invece fanno il m5s sotto mille critiche ,sarà anche che un po di problemi possano insorgere se vince il m5s ,ma sempre meglio di essere presi per il culo da un manipolo di avvocati e parolai di professione che ti dicono oggi che la tassa sulla casa non la paghi piu e poi domani te la rimettono più alta di 70 euro e con altro nome. e equitalia?

    Report

    Rispondi

  • mauwri37

    21 Maggio 2014 - 10:10

    Meglio un manipolo di "sfasciacarrozze" onesti che quelli che abbiamo visto fino ieri ( parolai di professione) che pensano soltanto a salvaguardarsi e sopravvivere ,a non cambiare nulla dello schifo che da anni va avanti. Hanno saputo soltanto sparlare male del m5s, le TV per cercare di distruggerlo o farlo apparire male senza riuscirci . Fate come loro con i soldi ,che li reistituiscono !

    Report

    Rispondi

  • antonio.marino67

    20 Maggio 2014 - 10:10

    caro vittorio feltri, potrebbe essere tutto vero, ma tu parli all'intenzione, mentre su quelli passati ce una certezza. Ti spiego e vero che grillo "POTREBBE" essere uno sfasciacarrozze, i vecchi invece mi dici cosa sono stati fino ad esso; per questo io darò fiducia al m5s come ho dato fiducia nel passato a F I e al pd. visto che io sono sicuro che non hanno fatto nulla per noi "popolo"

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media