Cerca

Accuse

Ornella Vanoni e la gaffe contro Napoli: "Ti vogliono tutti fregare". Poi si scusa su Facebook

25
Ornella Vanoni e la gaffe contro Napoli: "Ti vogliono tutti fregare". Poi si scusa su Facebook

Ornella Vanoni, ottantenne e milanese doc, sta girando l'Italia per promuovere la sua ultima opera cinematografica "Ma che bella sorpresa". Tra le città visitate per la promozione c'è Napoli. Ma sui napoletani la cantante non ha riservato belle parole: "Mi hanno portato in un posto orribile, tutto molto caotico".

Napoli come il Brasile - La Vanoni non sembrava molto lucida mentre dichiarava la sua idea sui napoletani - come riportano da RoadTv Italia- , tanto che Claudio Bisio è intervenuto per limitare i danni. Ornella ha proseguito dicendo: "Ma sì, mi piace Napoli nel bene e soprattutto nel male! Napoli è molto simile al Brasile, e anche i napoletani sono simili ai brasiliani. Io lo so perché ho viaggiato tanto: i napoletani, come i brasiliani, sono figli di put... Sembra sempre che vogliano fregarti". 

La replica di Ornella - Dopo qualche ora, su Facebook, arriva la "rettifica" della grande interprete milanese. 

 

 


"Ho desiderato ardentemente esibirmi a Napoli con il mio ultimo spettacolo Un filo di trucco un filo di tacco: il 9 marzo sarò all’Augusteo perché amo questa città. Ho battuto i piedi per non tralasciare questa tappa italiana e non vedo l'ora di poter guardare negli occhi i Napoletani e dir loro di persona quanto sono pazza di loro, che, si sa, di musica se ne intendono". E ancora: "Napoli una città orribile? Niente di più lontano dal mio pensiero! Napoli è una città meravigliosa, la amo alla follia, nel bene e nel male, ha delle qualità che poche città al mondo hanno, e io non mi stanco mai di mettere piede a Napoli, Capri, Ischia e in tutta la Campania. I Napoletani dei figli di p***? Possibile che non sia chiaro il senso in cui l'ho detto? Mi scuso per l'espressione che ho scelto, ma ciò che intendevo mettere in evidenza è la loro ironia, la scaltrezza, la furbizia, qualcuno come sinonimo potrebbe dire simpatiche canaglie... Come i Brasiliani... E chi mi conosce sa quanto ho amato e amo alla pazzia quel popolo (vi ricordate il mio disco La voglia la pazzia l'incoscienza l'allegria?), e lo stesso vale per i Napoletani. A presto Napoli, sono pazza di te".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tizi04

    04 Marzo 2015 - 08:08

    Nella mia vita ho fatto parecchi affari, gli unici con cui ho avuto problemi anche giudiziari, sono stati i napoletani. Sara` un caso?

    Report

    Rispondi

  • alfonata

    03 Marzo 2015 - 19:07

    Ma perché queste colonne devono essere ricettacoli di commenti imbecilli? come quelli di blues188 e tyxleo come si chiama? Imbecilli anche i loro autori.

    Report

    Rispondi

  • Gianpaoloantonio

    03 Marzo 2015 - 18:06

    Ornella! Ornella! La tua voce ricorda tanto quella di un sindaco napoletano (Rosetta).

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media