Cerca

Missione

Rocco Sifreddi cambia rotta: "Rimango in questa schifezza che è il cinema hard"

Rocco Sifreddi cambia rotta: "Rimango in questa schifezza che è il cinema hard"

"Toccherà crederci. Resto in questo mondo". Rocco Siffredi si rimangia in parte l'annuncio che aveva gettato nel panico i fan più affezionati: non lascerà il porno. "Me ne torno a Budapest- ha aggiunto - produco, dirigo, la pagnotta è lì. Cerco di portare un po’ di buon passato in questa schifezza che è l’hard oggi". Durante l'esperienza all'Isola dei famosi Rocco aveva temuto di dover affrontare una nuova crisi con la moglie Rozsa. In passato Siffredi era già andato in Ungheria per superare la sua dipendenza: "Ci sono andato per la terapia, per la dipendenza, dal sesso. Dovevo farcela, ce l’ho fatta. Era una sfida terribile con me stesso, con uno che non è mai andato dall’analista, anche perché l’analista lo facevo io. Ne sono uscito, ora posso ricominciare. E devo tutto alla mia famiglia." La scelta di Rocco è di stare lontano dal set, non farà più l'attore, ma rimarrà dietro la telecamera:. "I tempi sono cambiati. Se ripenso agli anni Ottanta… Schicchi, Moana, si faceva a botte per girare più scene. Oggi questi arrivano e giocano alla playstation. Li chiami e dici: guarda che siamo tutti pronti, e lui risponde che deve finire il livello. E le attrici? Rasate, di plastica, anzi legnose". Una missione quasi etica quella di Rocco, una sorta di Crociata per rialzare la qualità del mondo del porno. E se non ci riuscirà indirettamente, chissà che il suo impegno non possa tornare in prima fila.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    27 Marzo 2015 - 14:02

    Vada, vada a Budapest o al diavolo a noi non interessa. Basta che si levi dalle scatole.

    Report

    Rispondi

blog