Cerca

Il personaggio

Lello Valitutti, chi è il black bloc in carrozzina elettrica in prima fila contro i poliziotti

22
Lello Valitutti, chi è il black bloc in carrozzina elettrica in prima fila contro i poliziotti

Si chiama Pasquale Lello Valitutti ed è uno dei volti della devastazione No Expo di Milano. Personaggio noto nel mondo anarchico e antagonista romano, è "salito" in Lombardia e si è ritrovato in mezzo agli scontri tra via De Amicis e via Carducci. Particolare non secondario: avanti con gli anni, si muoveva con casco integrale bianco, vestito scuro e... in carrozzina elettrica. Disabile, sì, ma agguerritissimo: sempre in prima fila, mentre i compagni di lotta sfasciavano vetrine, spostavano vasi e bidoni della spazzatura a mo' di barricate e tiravano molotov ai poliziotti.  Un black bloc a modo suo a cui su Facebook hanno già dedicato una pagina molto, molto ironica: Lello Valitutti black bloc and furious

"Colpite le auto dei ricchi" - A Repubblica.it, beffardo, ha parlato di "giornata tranquilla" e poi ha raccontato la sua versione: "Quando è arrivata la polizia, gli agenti in divisa mi hanno colpito alla testa. Ma solo con le mani, non con i manganelli. Così, giusto per stordire. Poi sono arrivati gli altri in borghese, e mi hanno minacciato: Guarda che ti conosciamo, sappiamo dove abiti. Veniamo a casa tua e ti facciamo saltare le cervella. Non si minaccia così una persona". E sui compagni di lotta è più che comprensivo: "Questi ragazzi vengono qui e rischiano la loro incolumità per i loro ideali. Lo fanno perché sono disperati, è l'angoscia che li muove. Se li prendono possono farsi anche 10 anni di galera. Cosa ci guadagnano? Io sono vecchio, anche se mi beccano non rischio molto. Loro sì, ma vengono comunque. E colpiscono i simboli del mondo che non vogliono". Simboli come le auto bruciate: "Banche, macchine da ricchi. Nessuna macchina povera. Anche se, a volte, in queste situazioni può succedere, può capitare per sbaglio".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • etano

    04 Maggio 2015 - 17:05

    Il compagno disabile ha ricevuto la carrozzina gratuitamente, percepisce pensione d'invalidità e il contributo di accompagnamento. Se lui pretende il rispetto va bene ma deve rispettare anche il prossimo. Cosa né sa se alcune delle persone colpite o danneggiate dai suoi compagni sono magari anche più disagiate di lui? Cosa crede di avere diritti di vita e di morte su tutti perché è disabile?

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    03 Maggio 2015 - 19:07

    Quello è il più furbo di tutti, se lo toccano lui urla e sbraita, perché è un invalido, poi lui però nel caso può menare gli altri indisturbato. Personaggio inquietante.

    Report

    Rispondi

  • achillemodena

    03 Maggio 2015 - 16:04

    Se vivessimo in un Paese normale e civile, a quel tipo lì andrebbe tolta la pensione d' invalidità. Si arrangi ! Achille Caropreso - Modena

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media