Cerca

Su Raiuno

Albano e Romina, show-reunion in Tv: ma in realtà non si sopportano

Albano e Romina, show-reunion in Tv: ma in realtà non si sopportano

«Quando ci siamo esibiti l’ultima volta insieme in Italia, il 4 luglio del 1994 a San Siro davanti a 40.000 persone, le ho detto: “Guarda Romina, tutta questa gente ti mancherà per moltissimi anni”. E non mi sbagliavo». Esordisce subito con una frecciatina, Al Bano, presentando lo spettacolo del 29 maggio all’Arena di Verona che lo vedrà nuovamente esibirsi in coppia con la ex moglie in un concerto trasmesso in diretta da Raiuno. Nonostante la dichiarata ritrovata armonia, i due non sembrano infatti aver sotterrato l’ascia di guerra e non perdono occasione per punzecchiarsi a vicenda. «Lei mi fa riposare, perché mi impone la sua altezza, canto un tono e mezzo, anche due toni sotto, quindi non mi sembra nemmeno di cantare», prosegue, con Romina («Power!», ci tiene a precisare lei) che sottolinea «Sul palco la mia voce non si sente. Lui accetta i miei suggerimenti, ma poi dal vivo stravolge tutto». Ma allora perché tornare insieme, artisticamente parlando, se non c’è davvero serenità? «Non per soldi, io grazie a Dio ho cantato per vent’anni da solo e l’Al Bano Carrisi solista non andrà mai in pensione», risponde lui, «non lavoriamo solo per noi ma anche perché c’è la famiglia, lo Stato che chiede tante tasse. Ma non c'è strumentalizzazione, dopo avermi fatto cantare per tanti anni nelle aule dei tribunali, ora lo facciamo perché abbiamo cose da dire non solo separatamente ma anche insieme. Questo è un ritorno importante, dopo la Russia, la Romania, la Spagna, l'America e il Canada, ci sta provando gusto a cantare con me». «Io non volevo più cantare con lui e nemmeno sentire le nostre canzoni», ammette la Power, visibilmente tesa, «ero arrivata a saturazione ma grazie al buddismo ho cambiato la mia mente, ho accettato non solo lui ma anche le altre persone in maniera diversa. Le nostre canzoni sono semplici, ma nella semplicità c’è verità».
Lo spettacolo, prodotto dallo stesso Al Bano, prevede una trentina di brani, tra cui un attesissimo inedito, e molti ospiti, da Pippo Baudo a Michele Placido, dai Ricchi e poveri a Umberto Tozzi, da Massimo Lopez e Tullio Solenghi a Kabir Bedi.
Questa sarà l’unica data italiana, ma per il futuro è in preparazione una tournée nientemeno che in Australia, mentre separatamente saranno impegnati l'una nella promozione del suo libro Ti prendo per mano, edito da Mondadori, e nelle riprese del film Rosso Istria di Antonello Belluco (con il quale ha già girato lo scorso anno Il segreto di Italia), l’altro in una serie di concerti in Europa.D

Donatella Aragozzini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Janses68

    29 Luglio 2015 - 16:04

    Non si possono piu' ne' sentire e ne' vedere .... Sono finiti gli anni d'oro , accettatelo ,.... Fate comparizioni con qualche voce giovane , forse vi va' un po' meglio.

    Report

    Rispondi

  • millycarlino

    29 Maggio 2015 - 11:11

    ........ma andate a nascondervi!!!! Milly Carlino

    Report

    Rispondi

  • cicalino

    21 Maggio 2015 - 22:10

    Cheppalle sti due....

    Report

    Rispondi

  • ValeryMonaco

    21 Maggio 2015 - 17:05

    E ci si mette pure Rai Trash.

    Report

    Rispondi

blog