Cerca

Svolta

Pupo apre una gelateria in Toscana: gelato al cioccolato dolce e un po' salato è realtà

27 Giugno 2015

2
Pupo apre una gelateria in Toscana: gelato al cioccolato dolce e un po' salato è realtà

Una gelateria nuova di zecca nella sua Toscana e una canzone per la prossima edizione di Sanremo condotta "dal mio amico Carlo". Pupo scrive un altro capitolo della sua lunga  carriera: apre a Ponticino, nell’aretino, la gelateria Gelato al cioccolato, che richiama il titolo della canzone che gli ha regalato il successo, dando vita "ad un’avventura nuova per le mie figlie" e pensa a calcare il palco dell’Ariston nel 2016. "Sto preparando - racconta il cantautore  - un album inedito che uscirà a febbraio. Magari, visto che c’è l’amico Carlo Conti, potrei provare a portare una canzone nuova in gara a Sanremo, dopo l’esperimento riuscito nel 2010 con Emanuele Filiberto. Ci sto pensando".

La gelateria, che sarà inaugurata domani alle 17, "nasce a Ponticino, in Toscana, da dove tutto è partito 40 anni fa. "La mia storia comincia nel negozio che ho risistemato e che allora ospitava la sede dell’associazione culturale del mio paese, Electa, accanto alla
chiesa di Ponticino. Da ragazzo ci suonavo la chitarra e cantavo.  All’inaugurazione ci saranno, oltre alle autorità locali, soprattutto
i due protagonisti che hanno scritto "Gelato al cioccolato", Pupo e Cristiano Malgioglio, il Pupo e la Pupa, scherza il cantautore.
Proprio da questo locale, rimesso a nuovo da Pupo, prende corpo "una sfida molto divertente ma anche molto impegnativa. Una sfida commerciale e professionale. Siamo in Toscana ma l’ambizione è mondiale: ho costruito a Ponticino una gelateria che offre un gelato di qualità straordinaria anche perché i miei partner, Carpignani che fa le macchine per il gelato e Easy che fa i frigoriferi più importanti del globo, sono leader mondiali del gelato. Loro mettono a disposizione la parte tecnica, io quella artistica".

I ricordi - Nella gelateria, spiega Pupo, "ci ho messo i cimeli più importanti della mia carriera: nel pavimento ho fatto incastrare undici dischi d’oro. C’è la chitarra con cui ho scritto Gelato al cioccolatò. C’è il mio racconto fotografico con tutti i miei colleghi, da Celentano a Morandi a Fiorello, alla Nazionale cantanti. Ci sono oggetti, come il Tapiro ed oggetti cult del gossip del mondo della televisione. È, in pratica -dice scherzando Pupo- una sfida all’Hard Rock Cafè americano". A Ponticino, sottolinea l’artista, ci sarà "il museo di Pupo. Nel resto del mondo ci saranno le testimonianze, i cimeli, i ricordi dei più importanti cantanti pop italiani famosi». Un’ambizione che sembra già concretizzarsi tanto che, spiega Pupo, «ho depositato il logo in tutto il mondo e già mi hanno chiesto a Mosca, a Lugano, a Toronto di aprire un locale".


Dietro al bancone, anticipa il cantautore "ci saranno Ilaria e Clara, le mie due figlie, laureate nell’unica università del gelato al fondo, quella di Carpigiani, dove c’è anche il museo del gelato mondiale. Ma io stesso mi metterò dietro al bancone. Non si sa mai nella vita - dice Pupo- Adesso le cose mi vanno bene, ma domani chissà. Penso anche alla vecchiaia. Anch’io sarà dietro al bancone, e non me ne vergogno".  Il gelato made in Pupo, avrà "come fiore all’occhiello il cioccolato dolce e un pò salato". Nelle gelaterie che Pupo aprirà in tutto il mondo "ci sarà la gigantografia della copertina originale della mia canzone degli anni ’70 Gelato al cioccolato. Ci sarà anchela musica italiana con un’amplificazione di altissima qualità.  Il logo è un cono al cioccolato rovesciato". Quanto infine ai suoi prossimi impegni sul piccolo schermo, Pupo racconta: "Ho ricominciato a lavorare con la Rai, l’11 luglio farà ’Napoli prima e dopò, in diretta dal Maschio Angiolino. Alla fine di agosto condurrò la finale, sempre sulla Rai, del Festival di Castrocaro. Il 7 aprile 2016, infine, ci sarà il grande concerto di lancio a Mosca del mio nuovo album».

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alvit

    28 Giugno 2015 - 06:06

    i debiti li ha pagati tutti o i creditori andranno alla sera a sequestrargli l'incasso?

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    27 Giugno 2015 - 19:07

    Non c'è da vergognarsi di stare dietro un bancone. Magari sa meglio vendere che cantare...

    Report

    Rispondi

media