Cerca

Francia

L'attentatore si è fatto un selfie con la testa mozzata e l'ha spedito con whatsapp

L'attentatore si è fatto un selfie con la testa mozzata e l'ha spedito con whatsapp

L'attentatore alla centrale francese di Saint Quentin Fallavier, Yassin Salhi, si sarebbe scattato un selfie con la testa mozzata della sua vittima (nella foto la polizia mentre la recupera dal luogo dell'attentato). Lo si apprende da fonti vicine agli inquirenti. Il selfie sarebbe stato spedito via WhatsApp ad un numero telefonico nordamericano, ma gli inquirenti stanno verificando chi possa essere il destinatario del macabro messaggio. Nessun gruppo jihadista ha ancora rivendicato l’azione di Salhi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Napolionesta

    28 Giugno 2015 - 19:07

    vai con il Napalm.

    Report

    Rispondi

  • cuciz livio

    27 Giugno 2015 - 22:10

    Perchè non gli fanno un selfie con un salame in culo?

    Report

    Rispondi

    • massapeppe

      28 Giugno 2015 - 14:02

      troppo piccolo è meglio una mortadella

      Report

      Rispondi

    • libero14

      28 Giugno 2015 - 00:12

      Bisognerebbe proprio cominciare a fare così con questi idioti e dare larga diffusione mondiale (col salame nel giusto orifizio). Ne creperebbe più di qualcuno per attacco cardiaco.

      Report

      Rispondi

blog