Cerca

Nei guai

Mafia Capitale, Riccardo Totti nel mirino insieme a Luca Odevaine per finanziamenti sospetti

Mafia Capitale, Riccardo Totti nel mirino insieme a Luca Odevaine per finanziamenti sospetti

Il Ros dei carabinieri sta monitorando i movimenti dell'immobiliare Reluca Srl creata nel 2010 dal fratello del capitano della Roma, Francesco Totti. Nel mirino, dunque, c'è Riccardo Totti, in società con Luca Odevaine, quest'ultimo arrestato a dicembre nell'ambito operazione Mafia Capitale per corruzione. I carabinieri monitorano alcuni movimenti finanziari del fratello di Totti. Insieme ad Odevaine, infatti, Riccardo avrebbe creato nel 2010 hanno una 'società segreta', ovvero schermata da una fiduciaria, per permettere la compravendita di tre negozi a Roma mediante un finanziamento da parte di altri misteriosi soci per 850 mila euro. La Reluca srl inoltre ha comprato sempre nel dicembre del 2010 due negozi dalla Indiano Srl, riferibile a Daniele Pulcini finito ai domiciliari ad aprile e al centro del video delle polemiche di questi giorni.

Rapporti sospetti - Odevaine, ad oggi, grazie a queste mosse avrebbe accumulato un tesoretto da un milione di euro, soldi ottenuti in particolare grazie al prestito di Totti, in qualità di amministratore di un'altra società che ha incassato dal Comune più di 5 milioni di euro dal 2009. Luca Petrucci, il legale di Odevaine, ha dichiarato che "non c’è nessuna relazione tra le due operazioni immobiliari, in mezzo passano molti anni e poi i rapporti tra la famiglia Totti e Odevaine sono antichi e fiduciari". La Procura di Roma per il momento non ha contestato alcunché ai Totti nonostante i primi interessamenti delle forze dell'ordine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • seve

    08 Agosto 2015 - 11:11

    dove tocchi ,trovi , sembra incredibile ma è vero .

    Report

    Rispondi

  • alvit

    21 Luglio 2015 - 07:07

    totti si è creato la pensione, ne aveva tanto bisogno, porello. Certo che si è dovuto mettere nelle mani dei più furbi, lui ha posto solo la firma, il n° 10, di più non può farcela.

    Report

    Rispondi

  • VEPA53

    20 Luglio 2015 - 19:07

    Mo, te purgano!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

blog