Cerca

Confessione

Dolcenera si confessa: "Il reality Music Farm mi ha rovinata"

3
Dolcenera si confessa:

Dolcenera si sfoga e racconta a Vanity Fair il momento più buio della sua vita. Dopo la sua partecipazione al reality Music Farm ormai dieci anni fa, la cantante lamenta di aver perso l'ispirazione, di aver perso sé stessa: "Nel 2005, dopo Music Farm, il momento peggiore. Ero stata così esposta agli occhi degli altri da non provare più niente nei miei, non scrivevo più una riga" afferma. Confessa che la partecipazione al reality non la convinceva quando le fu proposta: "Avevo vinto Sanremo Giovani, mi spinsero a partecipare a quel reality, antesignano di X Factor. Lo sentivo, non era nelle mie corde. Mi lasciai convincere, sbagliando. Ricordo quando incontrai Simona Ventura e Giorgio Gori, che allora guidava Magnolia: "Voi volete carne da macello da buttare via alle prime puntate". Risentimento per un'esperienza che ha causato una battuta d'arresto alla sua carriera. Tour sospeso, i palazzetti vuoti per i suoi concerti e i pettegolezzi che la travolsero. Probabilmente incapace di assumersi la responsabilità di una scelta sbagliata, Dolcenera racconta di cosa riuscì a portarla nuovamente sulla retta via: "Mi sbloccò un album cattivissimo, Il popolo dei sogni, con la cover di A Wolf At the Door dei Radiohead, a cui cambiai testo e titolo: Il luminal d’immenso, ode a un antidepressivo che seda ombre e tormenti, e riporta la pace". Crisi superata a suon di Prozac?

La cantante, sempre a Vanity, racconta del suo rapporto, ormai ventennale, con il fidanzato-manager. Stanno insieme da quando lei aveva 18 anni e lui 25. "Scherzando, lamenta che ormai facciamo poco sesso, che tra noi è come un incesto, siamo l'uno per l'altra fratello, madre, sorella, padre. E lavoriamo pure insieme: incide. La sera torna a casa, magari tardi, e io sono fusa dall'avere scritto canzoni tutto il giorno, dopo cena discutiamo di un progetto, di un altro, ed è difficile poi passare all'altro. Per fare l'amore bisogna sentirsi liberi: se alla fine non si stacca mai, diventa come la cometa di Halley".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dostiun

    31 Agosto 2015 - 17:05

    perché questa nullità ha una carriera, un passato e un avvenire ?

    Report

    Rispondi

    • Oceanoneri

      01 Settembre 2015 - 00:12

      Semplice, perché ha il fidanzato manager.

      Report

      Rispondi

  • kufu

    31 Agosto 2015 - 13:01

    Cambi mestiere, troverà più soddisfazione lei e chi non la sente

    Report

    Rispondi

media