Cerca

Trash

Alda D'Eusanio diffamata, Avvenire a giudizio

Alda D'Eusanio diffamata, Avvenire a giudizio

L'ha definita il "simbolo della tv trash" e per questo Avvenire è finito in Tribunale. Il quotidiano dei vescovi, il 6 novembre 2013, aveva pubblicato un articolo polemico su Alda D' Eusanio, dopo che la conduttrice aveva parlato in tv della storia di Max Tresoldi, un uomo che dopo 10 anni di coma vegetativo, e aveva chiesto alla madre di non farla vivere nel caso in cui fosse caduta nella stessa condizione.

Ieri, riporta il Tempo, il direttore del quotidiano della Cei Marco Tarquinio è stato rinviato a giudizio dal gup di Roma per diffamazione in concorso con la giornalista Lucia Bellaspiga. Entrambi sono stati però prosciolti, perché il fatto non sussiste, in relazione al contenuto dell'articolo principale in pagina, nel quale veniva riportato e stigmatizzato l'intervento della D'Eusanio nella trasmissione La Vita in diretta di due giorni prima in occasione del collegamento con Max Tresoldi e i suoi familiari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

blog