Cerca

A caldo

Juventus ko col Sassuolo, la furia di Buffon: "Primo tempo indegno, figure da pellegrini, sono sgomento"

Juventus ko col Sassuolo, la furia di Buffon:

"Primo tempo indegno, sono sgomento, dobbiamo tornare umili". Gigi Buffon demolisce la Juventus, uscita con un altro ko dal campo del Sassuolo. E se non è una letterina di allerta per mister Massimiliano Allegri, ci manca poco. "La Juventus dovrebbe cominciare a mostrare segnali di consapevolezza guardando la classifica. Questo sta a significare che se dopo 2-3 gare questa situazione poteva essere un caso, dopo 10 non lo è più. Un primo tempo indegno come quello di oggi sicuramente dobbiamo evitarlo", ha detto il portiere e capitano della Juventus a Sky Sport. "Quello che è stato palese oggi è stato che in una partita come questa abbiamo fatto un primo tempo indecoroso nel quale abbiamo fatto alcune trame di gioco, ma non abbiamo vinto un contrasto. Questo significa che dobbiamo migliorare nel senso di responsabilità". 

"L'arbitro non c'entra" - A parziale giustificazione si è parlato di un arbitraggio poco preciso: "Dovremo iniziare a protestare un po' meno con gli arbitri facendo esami di coscienza più grandi. Quando gli arbitri sbagliano, lo fanno in buona fede. Non ci si può trincerare dietro gli errori degli arbitri e sinceramente alla Juventus non sono mai stato abituato a guardare questo". Poi ancora un attacco anche se il capitano bianconero non punta il dito su nessuno in particolare: "Il primo tempo di oggi è stato completamente sbagliato e sono sgomento perché sono capitano di questa squadra. Questo fa male, la squadra non ha capito l'importanza della gara e ha fatto questo tipo di approccio. È un'auto accusa che faccio perché noi grandi non dobbiamo permettere una cosa simile. Se si indossa la maglia della Juve e non si ha voglia di combattere si rischia di fare figure ancora peggiori". 

"Basta figure da pellegrini" - Buffon ha poi concluso con un altro messaggio a tutto lo spogliatoio: "Fino a 2-3 domeniche fa ci andava dato del tempo, quella era una ragione più che valida. Adesso che siamo tornati tutti e si viene da un buon periodo in cui non abbiamo preso gol in tre partite, aver fatto un primo tempo senza mordente, fa capire che dobbiamo migliorare perché se gli altri anni ce lo potevamo permettere, grazie a forza, condizione e bravura tecnica che ti permetteva di vincere le gare, quest'anno se non sei sul pezzo, le partite non le vinci. Dobbiamo tornare umili e se non facciamo questo rischiamo di naufragare e di fare figure da pellegrini. A 38 anni non ne ho voglia e anche altri non ne hanno e questo lo dobbiamo dimostrare sul campo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • salvio53

    29 Ottobre 2015 - 09:09

    grande Gigi sempre sincero via chi non vuole faticare

    Report

    Rispondi

  • velvet77

    29 Ottobre 2015 - 08:08

    Grande Gigi e quando torni negli spogliatoi prendi a schiaffi Chiellini!

    Report

    Rispondi

blog